Business Process Management in ascesa

di Noemi Ricci

scritto il

Ricerche specializzate, come quella promossa da Bea, evidenziano il ruolo trainante del BPM in azienda, confermandone la costante ascesa di mercato

Secondo recenti studi di settore promossi dl provider di soluzioni software aziendali Bea, tra le soluzioni per l’impresa più diffuse o in ascesa nel 2008 sembrerebbero emergere le
iniziative per il miglioramento dei processi, quel BPM (Business Process Management) che rappresenta ormai una priorità per ogni tipologia e realtà aziendale.

Le rilevazioni Bea sottolineano come questo mercato sia in continuo cambiamento e dotato di una dinamicità che attualmente non è paragonabile a nessun altro aspetto di carattere tecnologico.

Si stanno infatti moltiplicando quindi i vendor che propongono soluzioni software BPM, ma anche di elaborazione degli eventi complessi o soluzioni architetture service-oriented (Soa). Il mercato ha una stima di crescita che lo porterà a 6 miliardi di dollari entro il 2011.

Le aziende hanno capito che l’utilizzo di questi strumenti permette un rapido ritorno degli investimenti (Roi), dovuto ai vantaggi ottenuti dall’automatizzazione o accelerazione di processi, e di una riduzione della loro complessità in virtù della migliorata gestione.

Secondo le stime, il 60% delle aziende che decide di farne uso completa la messa in produzione in meno di sei mesi. L’ostacolo più grande rispetto ad una più massiccia diffusione sul mercato è dovuta a resistenze di carattere organizzativo: problemi di cambiamento di gestione e di allineamento delle competenze interne.

Le rilevazioni Bea lasciano spazio anche a considerazioni sul social computing. Gli strumenti attualmente distribuiti in ambito BPM non sono stati “insensibili” alla diffusione dei processi collaborativi e sociali ed hanno recepito la necessità di implementarli all’interno delle aziende in maniera più strutturata ed efficace.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi