Archivi digitali? Un mercato emergente

di Noemi Ricci

scritto il

Nuovi player si lanciano nel mercato italiano delle Pmi, puntando su prodotti flessibili e scalabili per la digitalizzazione degli archivi, un trend in crescita

La progressiva digitalizzazione delle informazioni in azienda sta sistematicamente ponendo le piccole e medie imprese di fronte a problematiche legate – oltre che ai nuovi costi di gestione – alla crescita costante dei volumi di archivio.

Ciò si traduce, in genere, nella scelta di applicazioni software e hardware di storage e backup. Ma non sempre è facile scegliere la soluzione più appropriata. Quali le necessità attuali? Flessibilità, scalabilità e buon rapporto qualità-prezzo.

Sull’onda di questo trend emergente, quindi, produttori e fornitori si stanno orientando sempre più verso soluzioni specializzate, rivolte al mercato Pmi. Come? Non solo attraverso nuove forme di collaborazione e strategie di management ma anche con nuovi prodotti orientati al servizio, modulari e personalizzabili allo scopo di soddisfare la domanda del mercato enterprise.

Tra le novità di mercato c’è ad esempio il Simple Modular Storage 100 di Acer-Hitachi per Pmi, che punta su flessibilità e semplicità d’uso, mantenendo ridotti i costi di acquisto e gestione, senza penalizzare però le prestazioni. Fornisce infatti funzioni di classe enterprise senza richiedere specifiche competenze per l’istallazione, essendo collegare a qualunque server via rete Ethernet.

Anche Hitachi Data Systems Italia punta sulla conquista del mercati Pmi, estendendo al nostro Paese l’accordo di distribuzione con Ingram Micro, filiale italiana del fornitore di prodotti e servizi di tecnologia.

La partnership, già collaudata su scala europea, si inserisce nel Channel Partner Program di Hitachi Data Systems con l’obiettivo di ampliare l’offerta ai rivenditori di soluzioni di storage studiate per la piccola e media impresa, sviluppando presenza e visibilità nel mercato italiano.