Pianificazione delle risorse: quali i trend d’impresa?

di Mario Massarotti

scritto il

Le aziende italiane sono davvero interessate a risparmiare tempi e risorse utilizzando sistemi informatici che semplificano il proprio lavoro? Stando a quanto dichiarato da alcune software house che hanno contatti con centinaia di Pmi, in Italia siamo ancora lontani da una innovazione tecnologica completa, almeno sotto l'aspetto gestionale.

Gli ultimi dati statistici, in realtà , evidenziano che il 55% delle Piccole e medie imprese italiane nel 2007 ha investito sull’innovazione tecnologica e sulla strategia d’impresa. tuttavia, sulla prima voce non vengono offerti dati obiettivi, anche perché mi risulta che aziende importanti conservino ancora vecchissime piattaforme informatiche e, tra l’altro, non sono disposte a invertire la tendenza, se non adattando semplicemente il nuovo al vecchio.

Del resto, chiunque può constatare che, perfino negli uffici pubblici, gli impiegati sono ancora costretti a lavorare davanti a monitor a led verdi. Per capirci, basterebbe un poco di apertura e di fiducia sia nella tecnologia che nei consulenti di software gestionali.

Oramai esistono soluzioni davvero all’avanguardia. In questo ambito va sottolineato il ruolo importante del sistema Enterprise Resource Planning che, a fronte di un minimo investimento, permetterebbe una notevole riduzione dei costi con la possibilità  di affidare ad una sola persona il monitoraggio in tempo reale dell’intero ciclo produttivo e organizzativo delle divisioni aziendali.

Insomma, il dirigente verrebbe privato di un bel po' di grattacapi. La funzione degli ERP ha originariamente riguardato in particolare il settore contabile e logistico. Lo sviluppo attuale permette di gestire efficacemente anche tutta la parte produttiva, commerciale e il marketing.

Giusto per citare un’applicazione pratica dell’ERP, esso aiuta gli operatori della distribuzione a risalire al fornitore di un alimento o di un mangime che abbiano un’incidenza sulla salute dei consumatori. Vista la delicatezza dell'argomento, infatti, la tracciabilità  in Italia è resa obbligatoria per le aziende produttrici di alimenti a seguito del Regolamento Comunitario 178/2002.

Il tempo è la risorsa più importante dell’imprenditore. Tali tecnologie consentono di soddisfare le sue esigenze e di sposarle con quelle dei clienti, perché, come dice un famoso detto: “mangia a gusto tuo e vesti a gusto degli altri”.

I Video di PMI

Versione a pagamento di LinkedIn: vale la pena