Fare impresa: 8 mosse per capire se hai l’idea giusta

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Come capire se la propria idea è potenzialmente valida e il gioco vale la candela? Cosa è utile sapere sulle PMI per un creativo? Si tratta delle domande tipiche chi i creativi si pongono quando decidono di trasformare le loro idee in impresa. A queste ed altre domande cerca di rispondere il libro “Fare impresa è un lavoro creativo – 8 mosse per capire se hai l'idea giusta“, scritto da Stefano Gangli, imprenditore e direttore creativo dell'agenzia di comunicazione romana SignDesign.

Fare impresa, il 50% delle start-up ce la fa


Il libro nasce dalla difficoltà  generale dei creativi nel creare impresa da una idea. Stefano tratta attraverso le pagine del suo scritto 8 punti fondamentali per capire se una idea ha le caratteristiche salienti per poter diventare un'impresa presente sul mercato; 8 mosse per valutare se un'idea può diventare un'occasione di successo professionale, precedute dalla descrizione dello scenario su cui le imprese si muovono oggi.

I temi vengono trattati in 2 sezioni. La prima descrive il panorama in cui oggi si muovono le PMI , uno scenario in cui la chiave di lettura è “cambiamento“, elemento che non deve essere assolutamente trascurato. Questa sezione si identifica nel concetto: «le imprese che attendono mandando avanti quelle che si muovono».

Nella seconda sezione vengono citate le 8 mosse: l'autore parla direttamente ai creativi che pensano di avere avuto una idea brillante, addirittura geniale; attraverso questi punti diventa possibile ordinare le pedine sulla scacchiera fino ad arrivare a capire se il gioco vale la candela o no.