Guida ai mutui green

di Noemi Ricci

scritto il

Le banche che puntano sull'eco-sostenibilità offrendo mutui a tassi agevolati per l'acquisto di immobili ad alta efficienza energetica e per gli interventi di riqualificazione energetica.

Gli incentivi per gli investimenti green non si traducono solo in possibili incentivi statali, ad agevolare il ricorso alle fonti rinnovabili e in generale ai sistemi che aumentano l’efficienza energetica degli edifici ci sono anche alcune banche che hanno studiato mutui bancari ad hoc con tassi agevolati per chi punta sull’eco-sostenibilità. Alcuni mutui sono diretti in maniera esplicita al finanziamento degli acquisti di immobili ad alta efficienza energetica ed eco-sostenibili, altri sono destinati a finanziare i lavori di ristrutturazione volti alla riqualificazione energetica degli edifici.

Interventi finanziabili

Più in particolare i mutui green concessi dalle banche possono riguardare:

  • l’acquisto di immobili con classe energetica A e/o determinati parametri di rispetto ambientale e risparmio energetico;
  • interventi di riqualificazione energetica come l’acquisto di materiali termo isolanti, miglioramento, isolamento e adeguamento dell’impianto termico, adeguamento o rifacimento dell’impianto elettrico e così via;
  • costruzione di immobili secondo alcuni criteri di eco-sostenibilità con tecniche di bioedilizia, come l’utilizzo di materiali specifici volti all’efficienza e al risparmio energetico.

Banche con mutui green

In generale per sfruttare i vantaggi dei mutui green è consigliabile rivolgersi alle cosiddette banche “etiche”, orientate alle esigenze di tipo “sociale” tra le quali rientra la bio-edilizia e la green energy. Tra le banche che offrono mutui green citiamo:

  • Banca Etica con il Mutuo Chirografario Ristrutturazione Efficientem, Progetto Fotovoltaico e il Mutuo Micro Energia di Banca Etica, che consente di ottenere credito per installare piccoli impianti fotovoltaici ed impianti per l’abitazione alimentati con le fonti rinnovabili; 
  • Intesa Sanpaolo con il suo Prestito Ecologico che offre prestiti per fino a 100 mila euro, rimborsabili in 15 anni;
  • Banca Credem con il Mutuo Energia, che consente di finanziare fino al 100% delle spese sostenute per l’acquisto ed installazione degli impianti fotovoltaici, da rimborsare fino a 15 anni con tasso variabile o tasso fisso;
  • Banco Popolare con il prodotto denominato Risparmio energia volto a coprire il 100% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 100 mila euro per i singoli da rimborsare entro massimo 7 anni  se mutui chirografari (senza garanzie reali) o fino ad un massimo di 10 anni per mutui ipotecari o fondiari e di 300.000 euro, mentre per i condomini sono disponibili solo mutui chirografari da rimborsare entro massimo 9 anni;
  • Banca Sella con il “Finanziamento energia pulita” copre il 100% della spesa per l’installazione di un impianto fotovoltaico ed ha una durata massima di 15 anni (mutuo chirografico o fondiario; Tan massimo 7% e tasso fisso indicizzato all’Euribor, rapportato alla periodicità della rata);
  • Bnl propone “Energia XL” per finanziare sia l’installazione di un impianto fotovoltaico che gli interventi di riqualificazione o risparmio energetico per importi che vanno da 10 mila euro a 75 mila euro rimborsabili da un minimo di 61 mesi ad un massimo di 120 mesi;
  • Monte dei Paschi di Siena ha realizzato il mutuo PRS Ambiente destinato al finanziamento di impianti fotovoltaici ma anche per l’acquisto di auto ibride, a GPL e metano, per importi finanziabili da 15 mila a 50 mila euro con durata da 48 a 120 mesi (spese di istruttoria 1,50% del prodotto finanziato; tassi medi da 12,35% a 16,77%).

=>Leggi come Fruire del Bonus Ristrutturazione

I Video di PMI

Ecobonus Condomini