Tratto dallo speciale:

Coronavirus, allarme rifugiati di guerra in Italia

di Redazione PMI.it

scritto il

Covid: allerta alta nonostante il calo dei contagi, soprattutto per via dell'arrivo dei rifugiati dall'Ucraina ancora indietro con la vaccinazione.

Mentre il mondo è sconvolto dalla guerra, il Coronavirus continua ancora a far preoccupare. L’Ucraina è stata attaccata dalla Russia proprio mentre stava affrontando una nuova ondata di contagi da Covid-19, non potendo neanche contare su un grande numero di vaccinati. Questo è uno dei motivi per cui ai rifugiati in Italia si chiede di effettuare un tampone entro 48 ore dall’ingresso, laddove non effettuato al momento dell’entrata nei confini nazionali, qualora siano privi di PLF  o di certificazione verde Covid.

Sullo sfondo, non mancano altre situazioni di criticità come quella di Hong Kong, dove la mortalità è altissima e non si riesce ad assistere i pazienti. Vediamo tutti i dati aggiornati sui contagi da Covid-19 nel mondo a marzo 2022.

Situazione contagi

Secondo gli ultimi dati OMS (Fonte: Health Emergency Dashboard) a livello globale si registrano 440.807.756 casi confermati nel mondo dall’inizio della pandemia e 5.978.096 morti. In Europa (Fonte: Dashboard Who European Region) si contano 183.230.376 casi confermati da inizio pandemia e 1.890.430 morti.

Paese Casi Deceduti
Austria 2892721 14417
Belgio 3586292 30259
Bulgaria 1101326 35832
Croazia 1063828 15214
Cipro 328657 861
Cechia 3632095 38940
Danimarca 2763235 4333
Estonia 515708 2293
Finlandia 671773 2387
Francia 23057326 139275
Germania 15869144 124126
Grecia 2508472 25791
Ungheria 1800046 44286
Islanda 140929 68
Irlanda 1315100 6531
Italia 13026112 155887
Lettonia 701540 5336
Liechtenstein 12932 78
Lituania 931825 8512
Lussemburgo 186360 996
Malta 71896 608
Olanda 6707202 21612
Norvegia 1289887 1664
Polonia 5680866 112545
Portogallo 3321824 21167
Romania 2768261 63961
Slovacchia 2164747 18611
Slovenia 903686 6363
Spagna 11079714 100070
Svezia 2455966 17479

Nonostante il trend in miglioramento, la mappa del rischio Covid-19 in Europa resta quasi tutta colorata di rosso scuro. Le uniche aree in rosso sono in Romania, Polonia e Svezia. L’indicatore è basato sul tasso di notifica a 14 giorni, ponderato con il dato sulle somministrazioni del vaccino anti Covid.Mappa rischio Europa

Novità e allentamenti

L’Egitto sta avviando una sperimentazione del suo vaccino EgyVax, mentre nuovi studi potrebbero condurre presto allo sviluppo di nuovi farmaci, alcuni destinati al trattamento delle infezioni meno gravi.

Intanto, negli USA si sta verificando un surplus di dosi (con uno spreco a livello nazionale del 9,5% rispetto a quelle distribuite) a causa  del crollo della domanda e del periodo limitato di conservazione (6 mesi).  L’America è tra i Paesi al Mondo che è stato più colpito dal Covid-19, fa dunque ben sperare la situazione di New York che, dopo essere stata a lungo l’epicentro della pandemia di Coronavirus negli USA, ha eliminato l’obbligo delle mascherine a scuola e della prova vaccinale per mangiare al coperto, andare in palestra e frequentare luoghi ricreativi.