Tratto dallo speciale:

Richiamo vaccino Janssen dopo 6 mesi: ok dal Ministero

di Redazione PMI.it

scritto il

Dose booster con Pfizer o Moderna dopo sei mesi dal monodose Janssen di Jhonson&Jhonson: diramata la nuova Circolare del Ministero della Salute.

Una nuova Circolare del Ministero della Salute datata 3 novembre 2021 recepisce il parere dell’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) sull’opportunità di un richiamo (dose booster) per chi ha ricevuto il vaccino Johnson&Johnson: tutti i vaccinati con il siero J&J potranno ottenere una nuova dose di vaccino anti Covid con con Pfizer o Moderna, trascorsi 180 giorni (6 mesi) dall’inoculazione con monodose Janssen.

Secondo la CTS dell’AIFA, infatti, evidenze scientifiche recenti confermano l’efficacia di una dose booster (soprattutto con vaccino a mRNA) nel potenziare la risposta immunitaria al vaccino monodose J&J:

Si ritiene che per i soggetti vaccinati con COVID-19 Janssen sia opportuna la somministrazione di una dose booster eterologa con vaccino a mRNA (nei dosaggi autorizzati per la dose booster) a partire da 6 mesi dalla prima dose.

In realtà, i dati  indicano una stabilità della risposta immunitaria fino a 8 mesi dalla somministrazione di una dose di vaccino Janssen. Anche la protezione nei confronti di malattia grave, ospedalizzazione o morte risulta stabile fino ad almeno 6 mesi. Tuttavia, con il passare dei mesi si osserva un lento declino dell’efficacia vaccinale nei confronti delle forme lievi/moderate di malattia. Le evidenze più recenti confermano l’efficacia di una dose booster soprattutto con vaccino a mRNA, nel potenziare la risposta immunitaria al vaccino Covid-19 Janssen.

Si ritiene, pertanto, che per i soggetti vaccinati con Covid-19 Janssen sia opportuna la somministrazione di una dose booster eterologa con vaccino a mRNA (nei dosaggi autorizzati per la dose booster) a partire da 6 mesi dalla prima dose.

In base a quanto previsto dalla Circolare del Ministero della Salute, dunque, ad integrazione di quanto comunicato con le circolari prot. n° 45886-08/10/2021-DGPRE e prot. n° 49399-29/10/2021-DGPRE, si dispone che, nell’ambito della campagna di vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19:

tutti i soggetti vaccinati da almeno sei mesi (180 giorni) con una unica dose di vaccino Janssen potranno ricevere una dose di richiamo con vaccino a m-RNA nei dosaggi autorizzati per il “booster” (30 mcg in 0,3 mL per Comirnaty di Pfizer/BioNTech; 50 mcg in 0,25 mL per Spikevax di Moderna).