Tratto dallo speciale:

Coronavirus in Italia: i dati aggiornati su contagi e vaccini

di Redazione PMI.it

scritto il

La situazione in Italia legata alla pandemia da Covid-19: i dati aggiornati su vaccini e contagi, in base al monitoraggio del Ministero.

La morsa del Coronavirus sembra attenuarsi gradualmente in Italia, con la situazione epidemiologica nel Paese relativamente sotto controllo. Attualmente tutte le Regioni italiane sono in zona bianca, quindi a basso rischio epidemico, anche grazie all’accelerazione impresa dall’obbligo di Green Pass sul lavoro sulla campagna vaccinale, giunta ormai al giro di boa della terza dose. L’ultimo monitoraggio Covid-19 diffuso dal Ministero della Salute indica un’incidenza di 29 casi su 100mila abitanti, con RT pari a 0,85. Resta ben al sotto della soglia critica e in lieve diminuzione anche il tasso di occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva che si attesta intorno al 4%. La trasmissibilità stimata sui casi sintomatici e sui casi con ricovero ospedaliero è sempre sotto la soglia epidemica. Vediamo  in dettaglio qual è attualmente la situazione legata ai contagi Covid in Italia, secondo i dati aggiornati dalla Protezione Civile.

=> Tamponi Covid in farmacia: come e chi può farli gratis

Vaccino anti-Covid 19 in Italia: ottobre 2021

Con riferimento al piano vaccinale, in Italia oggi ci sono:

  • 46.270.565 persone che hanno ricevuto almeno una dose pari all’85,67 % della popolazione over 12
  • 43.965.128 persone che hanno completato il ciclo vaccinale pari all’81,40 % della popolazione over 12
  • 642.415 persone che hanno ricevuto anche una dose aggiuntiva/richiamo pari all’8,48 % della popolazione oggetto di dose aggiuntiva/richiamo.
REGIONI DOSI SOMMINISTRATE %
Lombardia 89,2
Lazio 83,2
Campania 87,8
Veneto 87,8
Emilia-Romagna 91,6
Sicilia 86,3
Piemonte 89
Puglia 86,9
Toscana 92,6
Calabria 89,3
Sardegna 88,7
Liguria 87,8
Marche 86,9
Abruzzo 84,5
Friuli-Venezia Giulia 84,5
Umbria 89,4
Basilicata 87,7
P.A. Trento 90,1
P.A. Bolzano 88,4
Molise 92,1
Valle d’Aosta 89,9

 

Contagi da Covid-19: la situazione in Italia

Attualmente in Italia si contano:

  • 76.363 positivi al Coronavirus, con un decremento di -1.206 casi rispetto al giorno precedente;
  • 4.511.545 dimessi/guariti complessivi da inizio pandemia (+2.756 in un solo giorno);
  • 131.585 morti complessivi (+44);
  • 4.719.493 casi da inizio pandemia (+1,597 in un giorno);
  • 1.391 casi tra gli operatori sanitari negli ultimi 30 giorni (144.511 da inizio pandemia).

L’età media dei casi di Coronavirus su è abbassata negli ultimi 30 giorni a 40 anni, contro i 45 anni di media da inizio pandemia.

Regione Totale tamponi  Incremento giornaliero
Lombardia 32,969 5,667,163
Veneto 28,856 2,148,316
Campania 10,287 3,577,503
Emilia-Romagna 15,981 2,125,482
Lazio 12,776 4,714,602
Piemonte 43,816 2,525,131
Sicilia 10,960 2,496,819
Toscana 12,133 2,979,049
Puglia 14,769 1,485,385
Marche 919 925,182
Friuli Venezia Giulia 6,841 835,557
Liguria 5,103 888,783
Calabria 2,315 1,088,565
Abruzzo 5,860 870,632
P.A. Bolzano 5,782 495,828
Sardegna 971 1,067,961
Umbria 4,152 448,871
P.A. Trento 4,741 355,455
Basilicata 240 240,896
Molise 112 246,711
Valle d’Aosta 295 89,804
TOTALE 219,878 35,273,695

Regioni – totale casi, attuali e incremento

  • Lombardia: 888,909 (8,349) (112)
  • Veneto: 474,844 (9,007) (155)
  • Campania: 461,102 (6,214) (158)
  • Emilia-Romagna: 428,076 (13,684) (209)
  • Lazio: 389,149 (8,689) (202)
  • Piemonte: 381,892 (3,305) (102)
  • Sicilia: 303,674 (7,544) (260)
  • Toscana: 286,018 (5,290) (145)
  • Puglia: 270,475 (2,123) (42)
  • Marche: 114,941 (2,021) (37)
  • Friuli Venezia Giulia: 114,925 (924) (39)
  • Liguria: 113,797 (896) (35)
  • Calabria: 85,649 (2,732) (57)
  • Abruzzo: 81,895 (1,338) (3)
  • P.A. Bolzano: 77,803 (750) (4)
  • Sardegna: 75,854 (1,547) (13)
  • Umbria: 64,317 (541) (0)
  • P.A. Trento: 48,818 (291) (20)
  • Basilicata: 30,542 (937) (4)
  • Molise: 14,565 (74) (0)
  • Valle d’Aosta: 12,248 (107) (0)

Province – totale e incremento casi

  • Milano: 286,427 (56)
  • Roma: 282,507 (149)
  • Napoli: 273,671 (130)
  • Torino: 203,760 (63)
  • Brescia: 111,922 (13)
  • Bologna: 101,590 (43)
  • Bari: 99,055 (15)
  • Verona: 93,112 (22)
  • Varese: 91,541 (7)
  • Padova: 91,240 (25)
  • Treviso: 88,860 (25)
  • Palermo: 84,215 (31)
  • Monza e della Brianza: 82,875 (9)
  • Firenze: 79,508 (35)
  • Venezia: 77,903 (27)
  • Bolzano: 77,803 (4)
  • Vicenza: 77,398 (33)
  • Catania: 76,555 (102)
  • Salerno: 73,761 (18)
  • Modena: 71,129 (24)
  • Caserta: 70,212 (2)
  • Como: 62,460 (4)
  • Genova: 58,048 (27)
  • Bergamo: 56,493 (8)
  • Cuneo: 55,049 (19)
  • Udine: 52,775 (5)
  • Reggio nell’Emilia: 51,639 (11)
  • Trento: 48,818 (20)
  • Perugia: 48,486 (0)
  • Foggia: 47,657 (14)
  • Pavia: 46,171 (1)
  • Taranto: 41,059 (1)
  • Rimini: 40,559 (18)
  • Forlì-Cesena: 40,145 (28)
  • Latina: 38,093 (21)
  • Mantova: 37,964 (1)
  • Ancona: 35,508 (10)
  • Messina: 34,533 (48)
  • Ravenna: 34,114 (33)
  • Frosinone: 33,516 (12)
  • Pisa: 33,497 (19)
  • Parma: 32,132 (22)
  • Lecce: 31,510 (12)
  • Alessandria: 31,227 (4)
  • Reggio di Calabria: 30,030 (33)
  • Novara: 29,700 (5)
  • Lucca: 29,084 (13)
  • Cremona: 28,696 (0)
  • Barletta-Andria-Trani: 28,293 (0)
  • Cosenza: 27,795 (2)
  • Pistoia: 27,158 (29)
  • Prato: 26,492 (22)
  • Lecco: 25,866 (0)
  • Arezzo: 25,859 (4)
  • Pesaro e Urbino: 25,775 (21)
  • Piacenza: 25,613 (6)
  • Ferrara: 25,497 (16)
  • Macerata: 24,255 (1)
  • Cagliari: 23,982 (0)
  • Siracusa: 23,921 (28)
  • Trieste: 23,743 (33)
  • Pordenone: 23,038 (0)
  • Belluno: 22,765 (9)
  • Avellino: 21,545 (7)
  • Brindisi: 21,421 (0)
  • Livorno: 21,217 (9)
  • L’Aquila: 20,911 (1)
  • Chieti: 20,833 (0)
  • Sassari: 20,602 (13)
  • Ragusa: 19,888 (15)
  • Trapani: 19,861 (2)
  • Potenza: 19,834 (0)
  • Pescara: 19,699 (1)
  • Teramo: 19,665 (1)
  • Asti: 18,178 (8)
  • Lodi: 17,941 (4)
  • Caltanissetta: 17,913 (11)
  • Savona: 17,840 (2)
  • Viterbo: 17,717 (19)
  • Agrigento: 17,460 (22)
  • Siena: 16,535 (9)
  • Imperia: 16,507 (3)
  • Sondrio: 16,059 (1)
  • Rovigo: 15,892 (9)
  • La Spezia: 15,468 (2)
  • Massa Carrara: 14,912 (3)
  • Vercelli: 14,193 (1)
  • Gorizia: 13,769 (0)
  • Benevento: 13,595 (0)
  • Verbano-Cusio-Ossola: 13,562 (0)
  • Terni: 13,040 (0)
  • Sud Sardegna: 12,854 (0)
  • Ascoli Piceno: 12,608 (3)
  • Nuoro: 12,104 (0)
  • Biella: 11,937 (4)
  • Fermo: 11,711 (1)
  • Aosta: 11,709 (0)
  • Catanzaro: 11,483 (1)
  • Rieti: 11,250 (1)
  • Grosseto: 11,201 (2)
  • Campobasso: 10,451 (0)
  • Matera: 9,866 (4)
  • Enna: 9,328 (1)
  • Crotone: 8,375 (6)
  • Vibo Valentia: 6,624 (13)
  • Oristano: 6,298 (0)
  • Isernia: 4,038 (0)

La variante delta rappresenta la quasi totalità dei casi in Italia, associata ad una maggiore trasmissibilità. Come nel resto d’Europa. Nel Regno Unito, in realtà, si sta registrando una pericolosa mutazione della variante Delta del virus SarsCoV2 (la sotto-variante AY.4.2), una sorta di Delta Plus che interessa al momento il 6% dei contagi.