Tratto dallo speciale:

Covid, nuovo test rapido fai da te: come funziona il tampone per autodiagnosi

di Redazione PMI.it

scritto il

Nuovo tampone rapido antigenico per auto-diagnosi di contagio da Coronavirus, in tutti i negozi da maggio: istruzioni per il test fai-da-te in 15 minuti.

Il Ministero della Salute ha inserito un nuovo test rapido antigenico per l’autodiagnosi del Coronavirus tra i dispositivi medici che possono essere acquistati liberamente da chiunque, non solo in farmacie e parafarmacie ma anche in negozi non specializzati come supermercati e bar. La classificazione di dispositivo medico, infatti, a differenza dei farmaci ne consente la vendita da parte di tutti gli esercizi commerciali che desidereranno distribuirlo. Costerà tra i sei e gli otto euro, arriva sul mercato la prima settima di maggio e potrà essere effettuato in autonomia per verificare l’eventuale contagio da Covid-19, senza doversi rivolgere all’azienda sanitaria o a un laboratorio privato. Ma richiederà una serie di accorgimenti per garantire che il risultato sia attendibile.

Il test rapido per l’autodiagnosi da Covid-19

Questo test fai-da-te per verificare il contagio da Coronavirus  è brevettato dall’azienda cinese Xiamen Boson Biotech ed importato in Europa dall’austriaca Technomed GmbH. Si tratta di un test per l’autodiagnosi che ha ricevuto l’approvazione dall’Istituto federale per i farmaci e i dispositivi medici tedesco (BfArM) il 24 febbraio 2021 e che, insieme al marchio CE, ne consente la vendita in tutti i negozi. Ovviamente, il kit antigenico rapido che troveremo d’ora in poi sugli scaffali dei negozi non ha la stessa affidabilità di un test molecolare, ma rappresenta uno strumento di diagnosi per lo screening di massa e l’individuazione rapida della positività al Covid, anche asintomatica. Secondo quanto dichiarato dal produttore, questo kit antigenico ha una sensibilità del 93.75% e una specificità del 98.04%, valori che dovrebbero garantirne il buon livello di affidabilità.

La risposta del test di autodiagnosi si ottiene in quindici minuti, ma perché sia attendibile è necessario seguire scrupolosamente le istruzioni. Come il test rapido per il Covid effettuato nelle farmacie, il kit permette di individuare la presenza di antigeni, ovvero di molecole che il nostro corpo riconosce come estranee e potenzialmente pericolose tanto da provare una risposta del  sistema immunitario. Il tampone va strofinato all’interno delle narici e inserito in una provetta con otto gocce di soluzione reagente, quindi va ruotato. A questo punto andranno versate due o tre gocce su un tester che dopo quindici minuti indicherà l’esito.

Come interpretare il risultato del test

  • se compaiono due barre orizzontali nella parte centrale il test è positivo al Covid-19;
  • se compare una barra orizzontale nella parte alta il test è negativo al Coronavirus;
  • se compare una barra orizzontale nella parte bassa il test non è valido, magari perché si è commesso qualche errore nella procedura.

Si consiglia di osservare il risultato tra i 15 e i 20 minuti dall’effettuazione del test, poiché il produttore dichiara che oltre questo intervallo di tempo l’esito potrebbe non essere attendibile. Nel caso in cui il test risulti positivo bisognerà allertare il medico di famiglia e l’azienda sanitaria che disporrà una verifica della positività con un tampone molecolare.

I Video di PMI