Tratto dallo speciale:

Mappa Coronavirus: la situazione in Italia a maggio 2020

di Redazione PMI.it

scritto il

Il totale aggiornato dei nuovi contagi da COVID-19 in Italia, dei dimessi/guariti/deceduti e dei casi totali registrati in Italia da inizio epidemia.

L’Italia è entrata ufficialmente nella fase 2 dell’emergenza Coronavirus, a fronte del continuo miglioramento situazione legata ai nuovi casi di contagio da COVID-19. Il nostro Paese inizia lentamente a tirare su la testa, ma bisogna tenere ancora duro, visto che nonostante i nuovi casi siano in flessione, non possiamo ancora dire di essere completamente fuori pericolo e il rischio di una seconda ondata di contagi è ancora molto concreto.

=> Coronavirus: l'evoluzione del COVID-19

Per capire a che punto siamo, analizziamo i dati diffusi ufficialmente dal Dipartimento della Protezione Civile, aggiornati ad inizio maggio 2020.

Coronavirus in Italia a inizio maggio 2020

Alle ore 18 del 5 maggio in Italia, secondo quanto comunicato dal capo della protezione civile, Angelo Borrelli, nel quotidiano aggiornamento sulla diffusione del Sars-CoV-2 in Italia:

  • le persone attualmente positive sono 98.467;
  • i guariti sono 85.231;
  • i pazienti ricoverati con sintomi sono 16.270;
  • in terapia intensiva ci sono 1.427 persone;
  • 80.770 si trovano in isolamento domiciliare;
  • i deceduti sono 29.315 questo numero, però, potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso;
  • i casi totali nel nostro Paese sono 213.013;
  • i tamponi totali effettuati sono stati 2.246.666.

=> Confronta con la situazione in Italia ad aprile 2020

La Lombardia rimane la regione più colpita del Paese con 78.605 casi di contagio dall’inizio dell’epidemia (+500 in un giorno), la seconda regione diventa ora il Piemonte (ad aprile era l’Emilia-Romagna), con 27.774 casi totali (+152 in un giorno).

Totale casi per Provincia:

  • Milano (Lombardia): 20.398;
  • Torino (Piemonte): 14.018;
  • Brescia (Lombardia): 13.168;
  • Bergamo (Lombardia): 11.550;
  • Cremona (Lombardia): 6.130;
  • Roma (Lazio): 5.005;
  • Genova (Liguria): 4.923;
  • Monza e della Brianza (Lombardia): 4.881;
  • Verona (Veneto): 4.831;
  • Reggio nell’Emilia (Emilia-Romagna): 4.788;
  • Bologna (Emilia-Romagna): 4.619;
  • Pavia (Lombardia): 4.551;
  • Piacenza (Emilia-Romagna): 4.286;
  • Trento (P.A. Trento): 4.261;
  • Padova (Veneto): 3.876;
  • Modena (Emilia-Romagna): 3.758;
  • Alessandria (Piemonte): 3.606;
  • Como (Lombardia): 3.364;
  • Firenze (Toscana): 3.242;
  • Parma (Emilia-Romagna): 3.230;
  • Mantova (Lombardia): 3.215;
  • Lodi (Lombardia): 3.114;
  • Varese (Lombardia): 2.891;
  • Vicenza (Veneto): 2.722;
  • Pesaro e Urbino (Marche): 2.586;
  • Treviso (Veneto): 2.560;
  • Cuneo (Piemonte): 2.559;
  • Bolzano (P.A. Bolzano): 2.542;
  • Venezia (Veneto): 2.519;
  • Napoli (Campania): 2.486;
  • Novara (Piemonte): 2.394;
  • Lecco (Lombardia): 2.371;
  • Rimini (Emilia-Romagna): 2.043;
  • Ancona (Marche): 1.820;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Lombardia): 1.749;
  • Asti (Piemonte): 1.629;
  • Forlì-Cesena (Emilia-Romagna): 1.625;
  • Imperia (Liguria): 1.376;
  • Pescara (Abruzzo): 1.375;
  • Bari (Puglia): 1.328;
  • Lucca (Toscana): 1.310;
  • Savona (Liguria): 1.304;
  • Trieste (Friuli Venezia Giulia): 1.292;
  • Sondrio (Lombardia): 1.223;
  • Vercelli (Piemonte): 1.149;
  • Aosta (Valle d’Aosta): 1.143;
  • Belluno (Veneto): 1.140;
  • Foggia (Puglia): 1.077;
  • Verbano-Cusio-Ossola (Piemonte): 1.067;
  • Macerata (Marche): 1.042;
  • Massa Carrara (Toscana): 1.020;
  • Catania (Sicilia): 1.012;
  • Biella (Piemonte): 993;
  • Perugia (Umbria): 992;
  • Ravenna (Emilia-Romagna): 986;
  • Udine (Friuli Venezia Giulia): 958;
  • Ferrara (Emilia-Romagna): 940;
  • La Spezia (Liguria): 865;
  • Pisa (Toscana): 860;
  • Sassari (Sardegna): 848;
  • Chieti (Abruzzo): 767;
  • Salerno (Campania): 662;
  • Arezzo (Toscana): 652;
  • Pistoia (Toscana): 647;
  • Pordenone (Friuli Venezia Giulia): 646;
  • Teramo (Abruzzo): 641;
  • Brindisi (Puglia): 590;
  • Frosinone (Lazio): 571;
  • Messina (Sicilia): 551;
  • Prato (Toscana): 531;
  • Livorno (Toscana): 529;
  • Palermo (Sicilia): 521;
  • Latina (Lazio): 504;
  • Lecce (Puglia): 498;
  • Avellino (Campania): 469;
  • Cosenza (Calabria): 459;
  • Fermo (Marche): 453;
  • Rovigo (Veneto): 429;
  • Siena (Toscana): 425;
  • Caserta (Campania): 424;
  • Enna (Sicilia): 418;
  • Grosseto (Toscana): 415;
  • Viterbo (Lazio): 401;
  • Barletta-Andria-Trani (Puglia): 379;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Piemonte): 359;
  • Terni (Umbria): 357;
  • Rieti (Lazio): 327;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Veneto): 325;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Campania): 291;
  • Ascoli Piceno (Marche): 285;
  • Taranto (Puglia): 265;
  • Reggio di Calabria (Calabria): 257;
  • Cagliari (Sardegna): 243;
  • L’Aquila (Abruzzo): 242;
  • Siracusa (Sicilia): 235;
  • Campobasso (Molise): 226;
  • Catanzaro (Calabria): 208;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Marche): 206;
  • Matera (Basilicata): 200;
  • Potenza (Basilicata): 196;
  • Gorizia (Friuli Venezia Giulia): 189;
  • Benevento (Campania): 186;
  • Caltanissetta (Sicilia): 162;
  • Trapani (Sicilia): 139;
  • Agrigento (Sicilia): 135;
  • Crotone (Calabria): 118;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Lazio): 106;
  • Sud Sardegna (Sardegna): 94;
  • Ragusa (Sicilia): 94;
  • Nuoro (Sardegna): 78;
  • Vibo Valentia (Calabria): 75;
  • Isernia (Molise): 56;
  • Oristano (Sardegna): 55;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Umbria): 51;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Puglia): 33;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Molise): 19;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Liguria): 7;
  • In fase di definizione/aggiornamento (Calabria): 2.

 

 

I Video di PMI

Guida agli Eco-incentivi auto e moto 2020