Tratto dallo speciale:

Revoca sciopero benzinai, e-fattura nel 2019

di Redazione PMI.it

scritto il

Verso la revoca dello sciopero indetto dai benzinai contro l'obbligo della fattura elettronica B2B dal primo luglio 2018: il Governo assicura slittamento al 2019.

Il ministro dello Sviluppo e del Lavoro, Luigi Di Maio, ha incontrato le sigle sindacali che rappresentano i gestori degli impianti di carburanti, ai quali ha confermato l’intenzione del Governo di concedere una proroga alla scheda carburante.

La fattura elettronica è uno strumento valido, che dovrà partire quando le categorie saranno pronte. Per noi, il primo gennaio 2019 è una data ragionevole. Abbiamo assicurato ai benzinai che rinvieremo questa data e quindi anche per loro partirà come per tutti gli altri.

Loro hanno assicurato che revocheranno lo sciopero.

Dunque, niente sciopero di 24 ore indetto dalle pompe di benzina a partire dalla sera del 26 giugno, come protesta per l’entrata in vigore anticipata della fatturazione elettronica obbligatoria sui rifornimenti di carburante alle partite IVA.

Come per tutti gli altri soggetti B2B (ad esclusione degli appalti nella PA), dunque, si prevede l’applicazione della nuova procedura a partire dal prossimo anno, mentre nel secondo semestre 2018 vigerà un periodo transitorio, durante il quale potranno essere espletate entrambe le procedure.