Viaggi d’affari in aumento, segnale di ripresa?

di Noemi Ricci

scritto il

Uvet American Express ha registrato un aumento nel numero di viaggi d'affari effettuati dai manager italiani: +6% nei primi 9 mesi del 2010. Fprse siamo all'inizio della ripresa economica per le imprese...

Oltre agli veri indicatori economici e alle rilevazioni su grado di disoccupazione e il livello degli investimenti delle aziende, numerosi piccoli segnali sul reddito e sulla capacità di spesa delle imprese. Ad esempio le transazioni effettuate in relazione alle trasferte di lavoro.

Ad analizzare la tendenza in questo ambito è stato il Business Travel Survey di Uvet American Express. Ne è emerso che i manager hanno ripreso a viaggiare.

Un piccolo segnale dell’effettivo avvio della ripresa economica? Forse, ma è bene sottolineare che anche i viaggi d’affari sono ancora lontani dal tornare ai livelli pre-crisi.

Nello specifico, nei primi 9 mesi del 2010 si è registrato un incremento delle trasferte (+7%), che ha comportato a sua volta un aumento del volume di spesa delle aziende per i viaggi di lavoro, pari secondo il sondaggio a +6%.

Ma dove si recano i manager? A livello nazionale le mete di lavoro più gettonate sono le grandi città come Roma e Milano, mentre fra le estere primeggiano Londra, Parigi e New York.