Zona Euro: cresce fiducia imprese, non in Italia

di Noemi Ricci

scritto il

In ripresa la fiducia tra gli imprenditori nella zona Euro, dopo l'impennata di luglio. In Italia, invece, subisce un calo di 0,9 punti

L’estate non ha scalfito la fiducia degli imprenditori e dei consumatori europei. In base all’Economic sentiment indicator (ESI) della Commissione Ue si conferma anche ad agosto il trend positivo registrato a luglio (quando c’era stata un’impennata di 0,6 punti) nella zona Euro, con un + 0,7 punti.

In controtendenza invece l’Italia, dove l’indice registra un calo pari a -0,9, insieme a Polonia (-0,9) e Paesi Bassi (-2,1).

A risollevare il trend in Europa sono soprattutto gli imprenditori del Regno Unito, dove si registra un aumento della fiducia del +1,5, e della Germania (+1,1).

Una ripresa dell’ottimismo sugli ordini all’Industria e sulle esportazioni che, secondo la Direzione Generale per gli Affari economici e finanziari (DG ECFIN), rappresenta il preludio per un’imminente recupero dell’attività economica industriale, anche se ci vorrà ancora molto tempo per lasciarsi definitivamente la crisi alle spalle. Gli imprenditori si dimostrano invece più pessimisti riguardo le scorte di prodotti finiti.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro