Tratto dallo speciale:

Formazione: intesa Fondoprofessioni-Emilia Romagna

di Teresa Barone

scritto il

Accordo tra la Regione Emilia Romagna e Fondoprofessioni per promuovere la formazione dei lavoratori, liberi professionisti e titolari di studi professionali.

La Regione Emilia Romagna, attraverso l’operato dell’assessore regionale alla Formazione professionale Patrizio Bianchi, ha stilato un accordo con il presidente del Fondo Paritetico Interprofessionale Fondoprofessioni Massimo Magi.

Scopri tutti le opportunità per la formazione

L’intesa è volta a favorire la formazione dei lavoratori dipendenti, ma anche dei liberi professionisti e titolari degli studi professionali (architetti, commercialisti, avvocati, ingegneri, notai , consulenti del lavoro, medici, geometri, dentisti, periti industriali, veterinari, revisori contabili, esperti contabili).

Grazie all’accordo sottoscritto con Fondoprofessioni – il fondo paritetico interprofessionale per la formazione dei dipendenti degli studi professionali e per i lavoratori delle aziende collegate – si amplierà quindi l’offerta formativa proposta dalla Regione Emilia a beneficio dei lavoratori e professionisti.

Per il presidente regionale di Confprofessioni dell’Emilia Romagna, Maria Paglia, il sostegno regionale e nazionale per la formazione dei lavoratori rappresenta una strategia di sviluppo anche per le imprese di piccola e media dimensione.

Il presidente Magi, invece, è intervenuto per mettere in evidenza l’importanza degli accordi stipulati tra Fondoprofessioni e le singole Regioni al fine di promuovere la formazione e favorire produttività e competitività.

«Questo Accordo riveste una grande importanza per quei lavoratori autonomi e titolari di studi professionali in Emilia Romagna aderenti al nostro Fondo Interprofessionale. Fondoprofessioni sta operando affinché si crei una maggiore sinergia con le Regioni nella programmazione delle risorse per i piani formativi da realizzare a livello locale.»

Leggi tutte le news per le PMI dell’Emilia Romagna