L’impatto economico dell’Innovazione: analisi IDC e Microsoft

di Redazione PMI.it

scritto il

Per incrementare il PIL e creare nuovi posti di lavoro è utile investire in Information Technology, motore di sviluppo economico, e soprattutto puntare sul Software. Analisi globale IDC e Microsoft

L’IT ci salverà dalla crisi, parola di Steve Ballmer, CEO di Microsoft: «le tecnologie innovative svolgeranno un ruolo strategico nell ‘ incremento della produttività. Permetteranno inoltre la creazione di nuove aziende e di posti di lavoro altamente specializzati che alimenteranno la ripresa e favoriranno la crescita economica sostenibile».

Le dichiarazioni trovano conferma con i risultati della ricerca IDC presentata oggi e promossa dalla casa di Redmond per valutare l’ impatto economico dell’Innovazione e il contributo dell’IT nel processo di ripresa economica globale.

Gli investimenti innovativi nel 2009 saranno pari a 27 miliardi di euro, con un trend di crescita dell’1,3% nei prossimi cinque anni. Il contributo fornito al PIL sarà pertanto proporzionalmente in aumento, per un valore di circa 1,9%.

Il fattore determinante nella scelta di nuovi investimenti è la certezza dei nuovi scenari lavorativi: da qui al 2013 le nuove aziende IT saranno circa mille – per la magior parte Pmi – con 31mila nuovi posti di lavoro, essenzialmente d’alto profilo.

Per capire nel concreto quali possono essee i benefici per le aziende IT, vemngono citate le opportunità che l’essere partner Microsoft significa nei diversi mercati: nel 2009 il loro fatturato sarà pari a 9 miliardi di euro sono in Italia.

Il mercato italiano dell’IT ha subito alti e bassi: oggi gli investimenti per il Software costituiscono solo il 17% di quelli totali, mentre le prospettive di crescita occupazionale si amplierebbero se il trend aumentasse, considerato che questo settore occupa ben il 52% del mercato IT nel suo complesso.

«Sebbene nel primo semestre del 2009 la domanda di ICT in Italia abbia subìto un calo del 4,5%, in Microsoft siamo fiduciosi nelle prospettive del mercato a medio termine. Inoltre siamo convinti che l’innovazione rappresenti la via d’uscita da questa crisi e ne è testimonianza la fitta roadmap di nuovi prodotti che stiamo lanciando proprio in queste settimane» ha dichiarato Pietro Scott Jovane, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.