SPI-RIT: ricerca evoluta per innovarsi?

di Redazione PMI.it

scritto il

Una best practice attiva sul territorio locale ma replicabile su scala nazionale: è SPI-RIT, la piattaforma tecnologica di ricerca per le imprese toscane

Un consuntivo molto positivo quello di fine 2007 per SPI-RIT (Servizi per le Imprese: Ricerca e Innovazione Tecnologica), il motore di ricerca semantico al servizio delle imprese e degli istituti di ricerca, sviluppato da Firenze Tecnologia, Azienda Speciale della Camera di Commercio.

Oltre 4,5 milioni i documenti in archivio (brevetti, progetti, finanziamenti, pubblicazioni scientifiche, ecc.), 171 siti monitorati, convenzioni siglate con tutte le Università toscane e numerose strutture nazionali, 60% di visitatori nel 2007 e un trend mensile di accessi in costante crescita.

Si tratta di una soluzione completamente scalabile, oggi disponibile per la Toscana ma replicabile su scala nazionale.

Pensato in primis per le aziende ed il mondo della ricerca toscana, SPI-RIT si propone di fornire un servizio specialistico per guidare le imprese verso l’individuazione delle soluzioni più idonee alle loro richieste, dopo averne mappato le reali esigenze di sviluppo, di innovazione tecnologica e organizzativa: attrezzature, servizi, best practice, competenze scientifiche.

Basandosi su tecnologie di text mining ed information retrieval, questo strumento è in grado di effettuare un’analisi automatica della lingua, al fine di dare luogo ad un nuovo sistema di indicizzazione e clustering delle informazioni archiviate nel proprio database.

Tuttavia, SPI-RIT non è solo una piattaforma tecnologica ma anche una struttura di intermediazione, un ponte fra imprese e ricerca applicata, un motore di sviluppo locale basato sulla diffusione della conoscenza tecnica e sull’interazione fra soggetti. SPI-RIT, inoltre, fornisce la necessaria assistenza tecnica per avviare percorsi di formazione tecnologica all’interno delle aziende stesse.

I Video di PMI

ISEE, i modelli caso per caso