Tirocini curriculari in Toscana

di Teresa Barone

scritto il

Imprese ed enti possono ottenere contributi per attivare tirocini curriculari a beneficio di studenti universitari.

La Regione Toscana promuove l’attivazione di tirocini curriculari a favore degli studenti universitari, consentendo un periodo di formazione retributiva presso aziende o enti. L’iniziativa, che rientra nell’ambito del progetto Giovanisì, è promossa in collaborazione con le Università degli Studi, gli Istituti di Alta formazione e specializzazione toscani e l’ISIA di Firenze.

=> Idee innovative: Start Cup Toscana 2016

Beneficiari

Possono svolgere i tirocini curriculari gli studenti tra i 18 e i 32 anni all’ultimo anno della laurea triennale, oppure al primo o secondo anno della laurea magistrale, frequentanti un Master di I Livello, gli ultimi tre anni della laurea a ciclo unico o il terzo ciclo di formazione universitaria, incluso un Master di II livello.

Tirocini

A richiedere i contributi per accogliere tirocinanti possono essere enti o aziende del territorio: sono previsti bonus da 300 euro mensili per i soggetti con età tra i 18 e i 32 anni o da 500 euro mensili per i disabili, in questo caso senza limiti d’età.

Domande

Le domande per attivare tirocini curriculari nell’anno accademico 2016-2017 possono essere presentate fino al 30 settembre 2017, come indicato sul portale ufficiale di Giovanisì.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Toscana