Iscrizione AIRE: cosa comporta e quando conviene?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Stefania chiede

Con un contratto da lavoro dipendente a tempo determinato (di un anno in Gran Bretagna, mi dicono opportuna l’iscrizione all’AIRE. Cosa comporta questo passaggio? E al rientro cosa succederebbe?

Barbara Weisz risponde

L’iscrizione all’AIRE, l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero, è una pratica burocratica che semplifica gli adempimenti, consentendo ad esempio di richiedere o rinnovare con facilità i documenti italiani, esercitare il diritto di voto, ottenere certificati e permessi particolari (come il nulla osta per sposarsi all’estero).

=> Vaccino Covid per iscritti AIRE

La pratica di iscrizione è semplice, ci si può rivolgere all’ufficio consolare (al quale comunicare il trasferimento della residenza e che fornisce anche i moduli per l’iscrizione all’Anagrafe), oppure utilizzando la modalità online sul portale Fast (https://serviziconsolarionline.esteri.it/ScoFE/index.sco), il sito della Farnesina per gli italiani all’estero.

=> SPID per iscritti AIRE

In caso di rientro in Italia, basta andare nel proprio Comune di residenza per comunicare la variazione. Sarà la stessa amministrazione a cancellare il nominativo dall’AIRE.