Voucher Lavoro, comunicazioni via email

di Barbara Weisz

scritto il

Indicazioni operative sui nuovi obblighi di comunicazione dei voucher lavoro: invio solo via email, per gli SMS bisogna attendere nuove istruzioni.

EmailPer il momento, si possono utilizzare solo le email e non gli SMS, per le nuove comunicazioni relative ai voucher lavoro previste dalla legge: è una delle indicazioni operative del ministero del lavoro sul decreto correttivo del Jobs Act che cambia le regole sul lavoro accessorio introducendo norme per la tracciabilità dei buoni. Un successivo provvedimento stabilirà le modalità di invio per SMS e altri eventuali strumenti. Le prime istruzioni sono contenute nella circolare 1/2016 del nuovo Ispettorato Nazionale del Lavoro (le Direzioni Territoriali del Lavoro organizzeranno incontri con imprese e professionisti sull’applicazione di queste nuove norme).

=> Voucher lavoro: dubbi sui decreti attuativi

Cosa cambia

In pratica, il Dlgs 185/2016, correttivo del Jobs Act, con l’articolo 1, comma 1, lettera b, modifica l’articolo 49, comma 3, del DLgs 81/2015, nel seguente modo:

«i committenti imprenditori non agricoli o professionisti che ricorrono a prestazioni di lavoro accessorio sono tenuti, almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione, a comunicare alla sede territoriale competente dell’Ispettorato nazionale del lavoro, mediante SMS o posta elettronica, i dati anagrafici o il codice fiscale del lavoratore, indicando, altresì, il luogo, il giorno e l’ora di inizio e di fine della  prestazione. I committenti imprenditori agricoli sono tenuti a comunicare, nello stesso termine e con le stesse modalità di cui al primo  periodo, i dati anagrafici o il codice fiscale del lavoratore, il luogo e la durata della prestazione con riferimento ad un arco temporale non superiore a 3 giorni».

=> Correttivi Jobs Act in vigore: ecco cosa cambia

Restando ferma la dichiarazione di inizio attività prevista nei confronti dell’INPS, dunque, rispetto alla precedente normativa, viene introdotto il nuovo obbligo di comunicazione almeno un’ora prima dell’inizio della prestazione, con comunicazioni al nuovo INL – Ispettorato Nazionale del Lavoro. Serve una comunicazione per ogni singolo lavoratore impegnato in prestazioni di lavoro accessorio.

La nuova comunicazione

Le mail devono essere prive di qualsiasi allegato e contenere:

  • dati del committente: codice fiscale o ragione sociale, da riportare anche nell’oggetto della mail;
  • dati anagrafici o il codice fiscale del lavoratore;
  • luogo della prestazione;
  • giorno di inizio della prestazione;
  • ora di inizio e di fine della prestazione.

Nel caso degli imprenditori agricoli, invece della data di inizio e fine prestazione, la comunicazione contiene l’indicazione della durata della prestazione, fino a un massimo di tre giorni. La circolare consiglia di tenere copia delle email trasmesse.

Sanzioni

Per quanto riguarda l’applicazione delle sanzioni (da 400 a 2.400 euro per ciascun lavoratore in relazione al quale è stata omessa la comunicazione): il personale ispettivo, si legge nella circolare,

«terrà in debito conto l’assenza di indicazioni operative nel periodi intercorso fra l’entrata in vigore della legge (7 ottobre) e la circolare applicativa (17 ottobre)».

Nell’ottica della semplificazione, seguiranno altri documenti applicativi, sia per rendere operativa la modalità di invio via SMS sia per prevedere eventuali altri tipologie di comunicazione.

Elenco email

Ecco l’elenco degli indirizzi di posta elettronica, a seconda del luogo in cui si svolge la prestazione lavorativa, a cui inviare la comunicazione obbligatoria:

  • Voucher.Alessandria@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Ancona@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Aosta@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Arezzo@ispettorato.gov.it
  • Voucher.AscoliPiceno@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Asti@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Avellino@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Bari@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Basilicata@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Belluno@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Benevento@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Bergamo@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Biella-Vercelli@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Bologna@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Brescia@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Brindisi@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Cagliari-Oristano@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Caserta@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Catanzaro@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Chieti-Pescara@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Como@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Cosenza@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Cremona@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Crotone@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Cuneo@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Ferrara@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Firenze@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Foggia@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Forli-Cesena@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Frosinone@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Genova@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Grosseto@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Imperia@ispettorato.gov.it
  • Voucher.LaSpezia@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Aquila@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Latina@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Lecce@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Livorno@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Lucca-MassaCarrara@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Macerata@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Mantova@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Milano-Lodi@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Modena@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Molise@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Napoli@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Novara-VerbaniaCO@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Nuoro@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Padova@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Parma@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Pavia@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Pesaro-Urbino@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Piacenza@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Pisa@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Pistoia@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Pordenone@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Prato@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Ravenna@ispettorato.gov.it
  • Voucher.ReggioCalabria@ispettorato.gov.it
  • Voucher.ReggioEmilia@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Rimini@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Roma@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Rovigo@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Salerno@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Sassari@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Savona@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Siena@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Sondrio-Lecco@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Taranto@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Teramo@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Torino@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Treviso@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Trieste-Gorizia@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Udine@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Umbria@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Varese@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Venezia@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Verona@ispettorato.gov.it
  • Voucher.ViboValentia@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Vicenza@ispettorato.gov.it
  • Voucher.Viterbo@ispettorato.gov.it

 Ispettorato Nazionale del Lavoro