Tratto dallo speciale:

Lavoro in Italia: annunci e offerte in aumento del 30%

di Teresa Barone

In Italia, il mercato del lavoro si è ripreso con una crescita di annunci, offerte e opportunità ma molti candidati nonsoddisfano i requisiti richiesti.

La seconda parte del 2021 è stata caratterizzata da un netto incremento delle offerte di lavoro, segnale evidente della ripresa economica che sta spingendo verso la creazione di nuove opportunità occupazionali sul territorio. Lo afferma l’analisi dell’ultimo trimestre dell’anno effettuata dal portale Applavoro.it, che mostra come nel periodo settembre-ottobre-novembre si sia registrato un +30% di offerte di lavoro rispetto ai mesi precedenti.

Offerte di lavoro online

Analizzando i singoli settori, quelli a più alta richiesta sono stati il comparto commerciale e il ramo dei servizi, tanto che quasi il 10% delle nuove offerte di lavoro si rivolgono a figure di commerciali e operatori della ristorazione. Per quanto riguarda le figure più specifiche, geometri ed elettricisti sono in cima alla classifica delle professioni maggiormente richieste, una conseguenza dell’andamento più che positivo del settore immobiliare dovuto ai bonus messi a disposizione dal Governo. Anche gli operai metalmeccanici e i programmatori informatici sono sempre molto richiesti dalle aziende.

Requisiti richiesti

A fronte di questo trend positivo, tuttavia, le imprese faticano ancora a trovare candidati in linea con le richieste. Perché molte aziende faticano ad occupare le posizioni aperte? La scarsa specializzazione riferita alle mansioni o al settore può essere una risposta a questa domanda, così come la mancanza di candidature. Secondo il report, infatti, il netto divario tra la domanda e offerta di lavoro è dimostrato anche dalla crescente disponibilità di addetti alla vendita, impiegati e operai generici, figure che tuttavia non si allineano con le richieste attuali del mercato del lavoro.