Assunzione svantaggiati: verifica online

di Barbara Weisz

scritto il

Nuovo servizio ANPAL online per la verifica dei requisiti che danno accesso all'assunzione agevolata di lavoratori svantaggiati.

Un nuovo strumento ANPAL online per verificare se un lavoratore è svantaggiato e di conseguenza la sua assunzione è incentivata. E’ attivo sul portale dell’agenzia nazionale per il lavoro, nella sezione ad accesso riservato, che richiede quindi una registrazione.

Il servizio è a disposizione di centri per l’impiego, agenzie per il lavoro, soggetti iscritti all’albo nazionale dei servizi per il lavoro, cittadini.

La nuova funzionalità “Incentivabilità” consente la verifica dei requisiti così da capire se è attivabile l’agevolazione per le assunzioni di lavoratori svantaggiati. Si tratta di persone disoccupate da almeno sei mesi oppure rientranti fra le altre categorie previste dal decreto ministeriale del 17 ottobre 2017.

Per essere compresi fra i lavoratori svantaggiati con diritto alle assunzioni agevolate, bisogna rientrare in una di queste.

  • Disoccupati: lavoratori che, nei sei mesi antecedenti alla presentazione della domanda, non hanno avuto rapporti di lavoro subordinato, o che hanno avuto rapporti di lavoro conclusi e di durata non superiore a sei mesi (i periodi di lavoro intermittente, tirocinio e LSU non rientrano nel conteggio), oppure che hanno svolto attività di lavoro autonomo o parasubordinato da cui derivi un reddito inferiore al reddito annuale minimo escluso da imposizione.
  • Giovani fra i 15 e i 24 anni.
  • Formazione: non possedere un diploma di scuola media superiore o professionale (livello ISCED 3) o aver completato la formazione a tempo pieno da non più di due anni e non avere ancora ottenuto il primo impiego regolarmente retribuito. Non aver conseguito un diploma di istruzione secondaria superiore o una qualifica o un diploma di istruzione e formazione professionale rientranti nel terzo livello della classificazione internazionale sui livelli di istruzione, oppure averlo da non più di due anni senza aver mai avuto un impiego regolarmente retribuito per almeno sei mesi.
  • Over 50: lavoratori che hanno già compiuto i 50 anni di età.
  • Familiari a carico: lavoratore che vive solo con una o più persone a carico, o che ha compiuto 25 anni di età e sostiene da solo il nucleo familiare con una o più persone a carico ai sensi dell’articolo 12 del TUIR (DPR 917/1986).
  • Gender gap: lavoratore impiegato in settori ad alta disparità uomo-donna, che supera di almeno il 25% la disparità media del Paese.
  • Minoranze etniche e linguistiche: lavoratori appartenenti alle minoranze etniche di uno Stato UE, o alle minoranze linguistiche storicamente insediate sul territorio italiano.

Il servizio online verifica la presenza o meno di comunicazioni obbligatorie e non tiene conto di eventuali periodi di lavoro autonomo svolti.