Tratto dallo speciale:

Export, contributi alle PMI piemontesi

di Roberto Rais

scritto il

La Regione Piemonte ha stanziato un nuovo plafond con risorse da utilizzare per supportare attivamente l’export del sistema produttivo locale, garantendo una maggiore partecipazione delle PMI piemontesi alle manifestazioni fieristiche al di fuori dei confini nazionali, attraverso la concessione di voucher che possano coprire le spese di partecipazione. Stando a quanto afferma il regolamento dell’iniziativa, le risorse disponibili sono pari a 1.040.000 euro, e saranno assegnate alle imprese in due sessioni del bando, a copertura dei costi di partecipazione alle fiere del primo e del secondo semestre del 2016.

=> Credito alle cooperative in Piemonte

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese che al momento della partecipazione della domanda soddisfano i seguenti requisiti:

  • sede operativa attiva in Piemonte;
  • siano iscritte da almeno un anno al Registro Imprese/REA delle Camere di Commercio competenti per territorio;
  • non siano oggetto di procedura concorsuale per insolvenza e non siano classificabili come “imprese in difficoltà;
  • non abbiano ricevuto, per la medesima iniziativa, altri contributi pubblici per le spese oggetto del contributo;
  • siano in grado di dimostrare la coerenza tra il settore della fiera, alla quale partecipa come espositore e per cui viene richiesto il contributo, e il settore di attività.

L’agevolazione è rappresentata da un contributo a fondo perduto, fino al 100% della spesa ammissibile, per l’importo massimo di 3 mila euro per gli eventi in Paesi europei, e 5.000 euro per quelli in Paesi extraeuropei.

Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il seguente bando.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro