Tratto dallo speciale:

Richiedere assistenza tecnica in ufficio: consigli utili

di Paolo Orlando

scritto il

In azienda, è esperienza comune richiedere assistenza per problemi alla infrastruttura informatica, oppure riferibili ai software utilizzati per svolgere determinate operazioni. In molti casi, però, la richiesta non è formulata nel modo più adeguato, rendendo più difficile l’immediata risoluzione del problema.

Come porsi di fronte ad un problema, per poter raccogliere i dati da inoltrare all’assistenza, al fine di ottenere una pronta e risolutiva risposta?

Fondamentale è prendere nota dei messaggio di errore che compaiono. Una richiesta di aiuto generica, non agevola l’iter di risoluzione della problematica.

I messaggi che compaiono, contengono fondamentali informazioni, preziose per chi deve trovare una soluzione al problema verificatosi.


Quando appare il messaggio, si può procedere ad effettuare, se possibile, un printscreen, cioè a fare una “fotografia” di quanto appare sul monitor.

Per fare ciò è sufficiente premere il tasto “stamp” della tastiera, aprire un programma di video scrittura, quale ad esempio OpenOffice, e incollare l’immagine catturata, all’interno di un nuovo documento. Questo file potrà  essere inviato all’assistenza.

Risulta utile, delineare in modo chiaro la casistica che ha generato l’errore. Per fare questo si può provare a riprodurre la situazione che ha generato l’errore.

Se per esempio il problema è relativo ad un software gestionale, installato su vari pc presenti in azienda, è necessario verificare se il problema si presenta solamente su un pc oppure su tutti quanti.

Un minimo di collaborazione può dunque abbreviare in modo sostanziale i tempi di risoluzione dei problemi.

Richieste di aiuto generiche rendono invece molto difficile il lavoro di chi presta assistenza, allungando perciò notevolmente i tempi di risoluzione delle problematiche.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro