Tratto dallo speciale:

Incentivi al Fotovoltaico: bassi costi, tanti vantaggi

di Anna Fabi

scritto il

Smentiti i rincari in bolletta per l'incentivazione statale del Fotovoltaico tra le energie rinnovabili: 1,70 euro al mese per un business da 110 miliardi.

I dati del Fotovoltaico italiano smentiscono le ripercussioni sui costi della bolletta elettrica avanzate dai detrattori dell’energia pulita e confermano l’enorme potenzialità di questo business: promuovere questo emergente comparto della Green Economy in Italia crea posti di lavoro (225mila in 9 anni) e contribuisce a liberarci dalla schiavitù del petrolio nel lungo periodo. Il controvalore è un rincaro stimato di 1,70 euro al mese per utenza.

Uno sforzo sostenibile, dunque, se sull’altro piatto della bilancia c’è un business responsabile e florido: entro il 2020 produrrà un giro d’affari di 110 miliardi di euro, portando allo Stato 50 miliardi nei prossimi 30 anni.

«Il fotovoltaico è una grande opportunità economica e sociale per l’Italia: sarebbe grave se perdessimo il treno delle rinnovabili» ha dichiarato anche il presidente di Asso Energie Future, Massimo Sapienza, alla conferenza stampa il Senato dello scorso 15 febbraio, presentando i dati assieme al Grid Parity Project.

Anche Emilio Cremona, Presidente GSE (Gestore Servizi Energetici), presentando a Londra il consuntivo 2010 sulle Rinnovabili in Italia ha ricordato che la potenza installata ha superato i 30 GW, con una crescita di +160% per il Fotovoltaico.

Oltre al Piano d’Azione Nazionale per le Rinnovabili, il GSE ha anche avviato il progetto Corrente, il network aperto a tutte le imprese italiane del settore Energie Rinnovabili che vogliono scommettere sull’innovazione tecnologica per consolidarsi sul mercato: in sei mesi hanno aderito 600 imprese (85.000 addetti e 40 miliardi di euro di fatturato).

Ma la situazione attuale è complessa: il ribasso degli incentivi 2011 previsti con il Terzo Conto Energia ha portato a una folle corsa lo scorso dicembre, con richieste che, secondo Asso Energie Future e Grid Parity Project, potrebbero risultare falsate o registrate più volte.

Allo stesso tempo, resta un dato di fatto: in Italia lo sviluppi dell’energia solare nn èaffidato solo ai grandi impianti ma anche ai piccoli apparati domestici, cui anche molte Pmi guardano con interesse: i pannelli di questo tipo sono oggi il 34% del totale. Per questo motivo, incentivare il Fotovoltaico vuol dire promuovere anche il business dei piccoli.


Articoli correlati:

Documenti correlati:

I Video di PMI

Guida agli Eco-incentivi auto e moto 2020