Ambiente: ISTAT, investimenti imprese italiane

di Noemi Ricci

scritto il

Istat: gli investimenti verdi delle imprese italiane fino al 2008 miravano solo a rimediare ai danni ambientali, con la Green Economy siamo in ritardo.

Oggi la green economy rappresenta il futuro dell’economia globale, anche sul fronte occupazionale, per cui l’eco-sostenibilità è divenuta centrale per molte imprese, che però non investono in tecnologie integrate pulite. Lo dicono i dati ISTAT 2008 sugli investimenti delle imprese industriali per la protezione dell’ambiente.

La preoccupazione delle aziende, in ottica ambientale, è rimediare ai danni provocati dal processo produttivo piuttosto che eliminare alla fonte fattori, processi e tecnologie nocive.

Nel 2008 la spesa complessiva è stata pari a 1.853 milioni di euro, di cui 1.464 milioni sono stati destinati ad impianti e attrezzature di tipo end-of-pipe (con un’incidenza del 79% sul totale degli investimenti) e 389 milioni di euro per impianti e attrezzature a tecnologia integrata per rimuovere il problema all’origine (21% sul totale).

Le spese eco-sostenibili sono state in media di 407 euro per addetto, per un’incidenza sul totale degli investimenti fissi lordi realizzati dalle imprese del 3,8%.

I Video di PMI

Quota 100: regole, pro e contro