Tratto dallo speciale:

Turismo nautico: bando per le imprese sarde

di Redazione PMI.it

scritto il

Il bando per favorire l’aggregazione delle imprese sarde attive nel turismo nautico: scadenza il 30 giungo 2015.

Un aiuto concreto per lo sviluppo delle imprese della filiera nautica, attraverso la concessione di servizi innovativi e sostenibili: questo è quanto si propone di fornire il nuovo bando promosso dalla Regione Sardegna per il turismo nautico, grazie a un plafond di risorse pari a 950mila euro a beneficio delle imprese attive all’interno dei porti turistici dell’isola.

=> Fondo PMI in Sardegna: accesso facile ai Confidi

Aggregazione

Il bando si propone inoltre di favorire le aggregazioni tra le imprese del settore, come ha sottolineato l’assessore Francesco Morandi:

«Prosegue l’attività di sostegno alle imprese, razionalizzazione di risorse e competenze, innovazione dei processi produttivi e strutturazione dei prodotti turistici tematici. Ora, dopo il cicloturismo, è il turno della nautica. Intendiamo potenziare le singole aziende che orbitano attorno a un settore turistico dall’enorme potenziale, e incentivarne l’aggregazione. Le due azioni convergono, non solo nel miglioramento della competitività del sistema nautico in Sardegna, ma anche nel valorizzare a pieno e nel rispetto dell’ambiente alcuni territori costieri e nel diversificare nel tempo e nello spazio i flussi turistici.»

Contributi

Sono previste due linee di intervento:

  • Linea A: sostegno allo sviluppo di raggruppamenti composti da imprese che operano nello stesso porto (contributo compreso tra i 30 e i 100mila euro);
  • Linea B: sostegno ai progetti di potenziamento e adeguamento delle strutture e dei servizi delle imprese turistiche che operano all’interno di un porto turistico (contributo compreso tra 10mila e 20mila euro).

Domande

Le domande per accedere al bando possono essere inviate entro il 30 giugno 2015.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Sardegna