Sviluppo produttivo: incentivi PMI in Abruzzo

di Teresa Barone

scritto il

Incentivi regionali alle imprese abruzzesi per la realizzazione di nuovi investimenti nell’ambito di Contratti di Sviluppo Locali.

Promuovere la realizzazione di programmi di sviluppo produttivo finalizzati al rilancio delle aree regionali in crisi: questo il fine di un nuovo bando promosso dalla Regione Abruzzo e destinato alle imprese singole e alle aggregazioni di PMI che sottoscrivono “Contratti di Sviluppo Locali”.

=> Cna Abruzzo: imprese al collasso

Gli incentivi regionali sono infatti mirati a favorire la realizzazione di investimenti di vasta portata volti a rafforzare la struttura produttiva nelle zone in crisi.

Sono finanziabili i progetti di investimento basati sulla creazione di nuove unità produttive o sull’ampliamento di quelle esistenti, sulla diversificazione della produzione e sulla promozione di attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

La Regione finanzia investimenti (stabiliti dal Contratto di Sviluppo Locale) basati su una spesa minima di 3 milioni di euro e fino a un massimo di 7 milioni di euro: per accedere agli incentivi è necessario presentare le istanze di accesso e le proposte dei piani di sviluppo entro il 31 maggio 2013, inviando poi direttamente alla sede della Regione Abruzzo la proposta definitiva entro 60 giorni dalla ricezione della comunicazione di ammissibilità della proposta di massima.

=> DURC agevolato per le PMI abruzzesi colpite dal sisma

Il bando è pubblicato sul sito della Regione Abruzzo

=> Leggi tutte le news per le PMI dell’Abruzzo

I Video di PMI

Decreto Agosto: misure per le imprese