Finanziamenti regionali a fondo perduto

di Teresa Barone

scritto il

Contributi alle imprese siciliane per la diversificazione delle attività anche extra agricole.

L’Assessorato all’Agricoltura della Regione Sicilia ha reso note le disposizioni attuative dell’intervento volto a sostenere la creazione e lo sviluppo delle imprese extra agricole, attività inerenti il commercio, l’artigianato, il comparto turistico, i servizi e l’innovazione tecnologica (PSR 2014-2020).

=> Avvio imprese: bando in Sicilia

Bando

Il bando, che sarà pubblicato entro la fine di settembre, si basa su un plafond di 30milioni di euro destinati agli imprenditori agricoli e ai coadiuvanti familiari intenzionati a diversificare l’attività anche in ambito extra-agricolo (sia persone fisiche sia imprese).

Contributi

Gli investimenti devono essere inerenti le attività di B&B, la valorizzazione di prodotti artigianali e industriali, gli interventi per creazione e lo sviluppo di attività commerciali, i servizi turistici e ricreativi, di manutenzione ambientale, mirati a favorire l’integrazione sociale in genere, relativi alla fruizione di aree naturali.

Sono previsti finanziamenti a fondo perduto pari al 75%, da un minimo di 30 mila euro a un massimo di 200 mila euro.

Informazioni

Maggiori dettagli possono essere visualizzati sul sito dedicato.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Sicilia