Finanziamenti PMI cooperative: la “nuova Marcora”

di Alessandra Caparello

scritto il

Finanziamenti decennali previsti dalla nuova Legge Marcora per la nascita e lo sviluppo di imprese cooperative: domande dal 20 luglio 2015.

Il Decreto MiSE 4 dicembre 2014 e il Decreto direttoriale 16 aprile 2015 hanno istituito un regime di aiuto volto a promuovere nascita e sviluppo di imprese cooperative di piccola e media dimensione. L’agevolazione complementare alla Legge 49/1985 (c.d. Legge Marcora) – concede finanziamenti agevolati  (plafond 9,8 mln di euro) alle società cooperative partecipate da MiSE, Soficoop e CFI Scpa.

=> PMI cooperative: finanziamenti dal 20 luglio

Finanziamenti agevolati

La “nuova Marcora” prevede l’erogazione di finanziamenti per sostenere:

  • nascita sul territorio nazionale di cooperative costituite in misura prevalente da lavoratori provenienti da aziende in crisi, cooperative sociali o che gestiscono aziende confiscate alla criminalità organizzata;
  • nascita, sviluppo o ristrutturazione di cooperative del Sud Italia.

Si tratta di prestiti della durata massima di 10 anni e tasso di interesse pari al 20% di quello comunitario di riferimento, per un importo non superiore a 4 volte il valore della partecipazione detenuta dalla società finanziaria (massimo 1mln di euro), rimborsati con piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno.

=> Imprese cooperative: incentivi e novità

Beneficiari

Possono ottenere le agevolazioni le società cooperative regolarmente costituite e iscritte nel Registro Imprese, nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non in stato di liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali. Sono escluse le cooperative:

  • che hanno ricevuto e non rimborsato o depositato in un conto bloccato gli aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea;
  • destinatarie di provvedimenti di revoca parziale o totale di agevolazioni del MiSE che non abbiano restituito, qualora previsto;
  • qualificabili come “imprese in difficoltà”;
  • che operano nei settori pesca e acquacoltura, produzione primaria di prodotti agricoli, carboniero. 

=> Modulo di domanda “nuova Marcora”

Domanda e termini

Per accedere all’agevolazione le cooperative devono presentare:

  • domanda di finanziamento;
  • piano di investimento;
  • dichiarazione del legale rappresentante o suo procuratore speciale (resa secondo le modalità stabilite dalla Prefettura competente) – sui dati necessari per la richiesta delle informazioni antimafia per i soggetti sottoposti a verifica (art. 85, dlgs 6 settembre 2011, n. 159 e successive modifiche e integrazioni.) – per finanziamenti pari o superiori a euro 150mila euro.

Domanda e documentazione devono essere presentate alle Società finanziarie, attraverso PEC, dal 20 luglio 2015 ai seguenti indirizzi: CFI – Cooperazione Finanza Impresa Scpa, PEC cfi@pec.it e SOFICOOP sc, PEC soficoop@pec.soficoop.it.

Per approfondimenti: Decreto MiSE 4 dicembre 2014.