Tratto dallo speciale:

Bando startup 2021: contributi per avvio di nuove imprese

di Redazione PMI.it

scritto il

Dalla Camera di Commercio di Roma contributi agli aspiranti imprenditori per l’avvio di nuove imprese sul territorio: bando in scadenza a fine dicembre.

C’è tempo fino al 31 dicembre per aderire al bando promosso dalla Camera di Commercio di Roma al fine di supportare la nascita di nuove imprese, sostenendo la fase di startup aziendale e favorendo la crescita e lo sviluppo economico del territorio. Il Bando startup 2021, infatti, si basa sulla concessione di servizi e contributi agli aspiranti imprenditori per coprire i costi sostenuti per la gestione di tutte le pratiche necessarie alla costituzione della nuova attività:

  • segnalazione certificata di inizio attività;
  • rischio incendio CPI;
  • impatto acustico;
  • pratica emissioni in atmosfera;
  • pratiche varie (Iscrizione INAIL, Registrazione Marchio/Logo, Redazione business plan e altro).

La misura consiste nell’abbattimento del costo del servizio di accompagnamento erogato a favore dell’aspirante imprenditore, fino ad un massimo 2500 euro o 3000 euro nel caso di società di capitali.

I servizi sono erogati dai Centri di Assistenza Tecnica (CAT), dai Centri Servizi per l’Artigianato (CSA) e dai Centri Autorizzati di Assistenza Agricola (CAA), che figurano come soggetti attuatori dell’iniziativa. Si tratta di una serie di prestazioni di assistenza tecnica necessarie per l’avvio d’impresa, che devono essere richieste al momento di presentazione della domanda. I contributi saranno erogati dopo l’avvenuta iscrizione presso il Registro delle Imprese della Camera di Commercio.

Per accedere al bando, gli aspiranti imprenditori devono rivolgersi a una sede territoriale di uno dei soggetti attuatori dell’iniziativa entro il 31 dicembre 2021.