Emilia Romagna, fondo di finanza agevolata

di Roberto Rais

scritto il

La Regione Emilia Romagna ha attivato il fondo rotativo di finanza agevolata per le piccole e medie imprese, al fine di sostenere gli investimenti delle nuove imprese, consorzi, società consortili, società cooperative, purchè aventi sede legale e/o operativa nel territorio e purchè costituite dopo l’1 gennaio 2011. Vengono considerati investimenti ammissibili gli interventi sugli immobili di natura strumentale, l’acquisizione di impianti e di macchinari, l’acquisizione di brevetti, licenze e marchi, le consulenze tecniche e specialistiche, le spese per la presentazione della domanda, e ancora il costo del personale.

=> Green Economy: nuovi investimenti in Emilia Romagna

Affinchè gli interventi siano ammessi ad agevolazione è previsto che le spese vengano realizzate all’interno del territorio e che gli oneri sostenuti dal 1 gennaio 2013. Infine, è previsto che le imprese si impegnino a rendicontare almeno il 50% degli investimenti inseriti a progetto con richiesta di erogazione entro il 31 marzo 2016, e che la rendicontazione del progetto con presentazione completa della documentazione richiesta, avvenga entro il 30 settembre 2016. Per presentare le domande c’è tempo fino al prossimo 31 dicembre 2015. Per saperne di più, consultare la pagina di riferimento.

I Video di PMI