Contributi alle pmi per installazione di impianti di sicurezza

di Roberto Rais

scritto il

La Camera di Commercio di Bologna ha lanciato un nuovo bando con il quale l’ente camerale desidera poter incentivare e sostenerei costi per l’acquisto e l’installazione di sistemi di sicurezza e di riduzione di flussi di denaro contante per le micro e piccole imprese, i consorzi e le reti di imprese.

Stando a quanto affermato dal regolamento del bando, sono ammesse a contributo tutte le spese legate all’acquisto e alla relativa installazione di sistemi di sicurezza e di dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante, come i sistemi di videoallarme, quelli di videosorveglianza, i sistemi di pagamento elettronici, i dispositivi aggiuntivi di illuminazione notturna, connessi all’impiego di protezioni esterne di sicurezza che consentono la vista dell’interno, casseforti, blindature, sistemi antitaccheggio, inferriate, porte di sicurezza, serrande e vetri antisfondamento.

= Bandi regionali: come partecipare

Per quanto concerne in particolare i sistemi di videoallarme antirapina, gli stessi devono essere in grado di interagire con gli apparati in essere presso le sali e presso le centrali operative della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri o degli Istituti di Vigilanza, conformemente ai principi predisposti dal Garante per la protezione dei dati personali in materia di videosorveglianza.

Ricordiamo che l’importo complessivo stanziato è di 100 mila euro, e che il bando sarà attivato a partire dalle ore 9 del prossimo 1 ottobre 2015.

A questo collegamento è possibile consultare il bando integrale.

I Video di PMI

Nuove imprese a tasso zero: finanziamenti per donne e giovani