Incentivi per start-up innovative

di Teresa Barone

scritto il

Contributi per favorire la creazione di start-up innovative e spin-off della ricerca in Umbria.

La Regione Umbria ha pubblicato lo scorso novembre un nuovo bando mirato a incentivare la creazione di start-up innovative sul territorio. L’iniziativa si rivolge sia alle PMI umbre costituite   sotto   forma   di   società   di   capitali e società di capitali tra professionisti. L’obiettivo è quello di agevolare la creazione di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza ma anche le iniziative di spin-off della ricerca aziendali o accademici.

=> Start-up e innovazione sociale

Agevolazioni

Il bando si basa sulla concessione di agevolazioni sotto forma di contributi a fondo perduto (in conto impianti e/o in conto esercizio) pari al 40% della spesa sostenuta. I fondi possono essere impiegati per sostenere varie tipologie di spesa:

  • spese di locazione dei laboratori e della sede operativa dell’impresa;
  • acquisizione e locazione finanziaria di attrezzature scientifiche e di laboratorio;
  • acquisto di brevetti già registrati;
  • spese finalizzate alla partecipazione a fiere, eventi, prima campagna pubblicitaria e realizzazione del logo aziendale;
  • consulenze esterne specialistiche;
  • consulenze e/o accordi di collaborazione rese da istituti universitari e centri di ricerca pubblici;
  • spese connesse allo sviluppo sperimentale di un brevetto/prototipo/servizio;
  • costo del personale dipendente e spese per materiali sostenute per lo sviluppo sperimentale di un brevetto/prototipo/servizio.

Domande

Le domande per accedere alle agevolazioni possono essere inviate entro il 29 giugno 2018. Tutti i dettagli del bando sono pubblicati sul sito della Regione Umbria.