Deduzioni Fiscali

Auto aziendali, sconti alle imprese

Flotte aziendali In caso di fringe benefit concessi in relazione alle auto aziendali in uso promiscuo, la deduzione fruibile dall'azienda è del 70% sui costi sostenuti per le vetture dei dipendenti per la maggior parte del periodo d’imposta e del 100% per le auto date agli amministratori, nel limite del fringe benefit tassato. In generale, l’acquisto dell'auto si può portare in deduzione dal reddito d'impresa fino ad un massimo di 18075,99 euro elevato a 25822,84 per agenti o rappresentanti di commercio. => Tabelle ACI 2018 per rimborsi auto e benefit Auto ai dipendenti In caso di auto date...

Ammortamento commercio ambulanti

Sto acquistando un furgone per svolgere attività di ambulante e una tenda telecomandata da installare sul tettuccio​.​ Ci sono agevolazioni per l'acquisto​? Che documenti occorrono?

Detrazioni e deduzioni per liberi professionisti

Premesso che l’art. 54 comma 3 del TUIR consente al libero professionista di dedurre il 50% della rendita catastale dell’immobile in uso promiscuo, gradirei sapere se esercizio di tale diritto lascia invariata la deducibilità per abitazione principale. Vale per ogni esercizio? Le spese per acquisto e utilizzo cellulari e telefoni fissi, in uso promiscuo per i liberi professionisti, secondo alcuni commercialisti rientrerebbero nelle previsioni del comma 3 dell’art.54 del TUIR e non in quelle del 3bis, con la conseguenza che sarebbero deducibili al 50% e non all’80%: qual è il...

Pensione integrativa: notifica contributi per la deduzione

Scadenza In scadenza il 31 dicembre l'obbligo per i lavoratori che aderiscono a forme di previdenza complementare o a piani individuali pensionistici di tipo assicurativo, di comunicare al fondo di appartenenza i contributi 2016 non dedotti nel 2017 con la dichiarazione dei redditi di quest’anno, ossia con 730 o Modello Redditi (ex UNICO). In questo modo nella fase di erogazione della prestazione finale, tale importo non sarà assoggettato a ritenuta. => Previdenza complementare: mini guida Si tratta di un'agevolazione fiscale che incentiva le diverse formule di pensione...

Scaglioni IRPEF 2018, proposte di riforma

Tasse Da tempo si discute di una riforma IRPEF in Italia, ossia di una revisione degli attuali scaglioni per il pagamento delle imposte e la fruizione delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa vigente. La riforma dell'IRPEF dovrebbe colmare le lacune dell’attuale sistema, caratterizzato da problemi come l'elevato livello di aliquote marginali, medie e marginali effettive, una struttura a scaglioni poco equa, che tende a ridurre l’offerta di lavoro e la partecipazione al mercato, alimentando il sommerso. L'opinione condivisa è che sia necessaria una riforma dell'IRPEF capace...

Scheda carburante e rimborsi: le regole

carburante Tra le voci di spesa da portare in detrazione/deduzione in fase di dichiarazione dei redditi, quelle sostenute per motivi di lavoro relative al carburante sono in parte deducibili: mentre un tempo si poteva scaricare l'IVA presentando necessariamente la “scheda carburante”, da alcuni anni è possibile ovviare alla sua compilazione presentando l'estratto conto che attesti tali costi affrontati. Ma è fondamentale seguire delle regole fondamentali per poter evitare di fare il pieno in contanti e dedurre comunque l'IVA. => Rimborsi benzina senza scheda carburante In pratica,...

Buoni carburante, benefit aziendale deducibile

Carburanti Tra i benefit aziendali più diffusi e conosciuti vi sono certamente i buoni pasto, ma esiste anche un’altra categoria di voucher che i datori di lavoro possono concedere ai propri dipendenti con un meccanismo similare: i buoni carburante. Le aziende possono prevedere i buoni carburante come benefit a sé stante o come misura di welfare complementare alla gestione della propria flotta aziendale. Un’altra alternativa è quella di utilizzare i buoni carburante come omaggi da cedere ai propri clienti. I buoni carburante, come suggerisce il nome, consentono ai lavoratori di acquistare...

Spese promozionali sempre deducibili

Sponsor Le spese sostenute nell’ambito dei redditi d’impresa e redditi di lavoro autonomo per scopi promozionali possono essere contestate dal Fisco in relazione al principio di inerenza ma non con solo riferimento allo loro antieconomicità. A chiarirlo è stata la Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 23033/2017, la quale ha precisato che se il contribuente giustifica l’inerenza del costo di sponsorizzazione, le Entrate non possono contestarlo basandosi esclusivamente sulla sua antieconomicità. => Guida deduzione e detrazione spese di rappresentanza Nel caso esaminato, la...

Impresa, compensi e premi indeducibili

Fisco Ai fini della determinazione del reddito d'impresa, devono ritenersi indeducibili i compensi fuori contratto e i premi discrezionali erogati nell'ambito di rapporti contrattuali a titolo oneroso (appalti): poichè rappresentano un indizio di anti-economicità, ne consegue sia l’indeducibilità ai fini delle imposte sui redditi, sia l’indetraibilità ai fini dell’IVA (cfr.: sentenza n. 1544/2017 della Corte di Cassazione) I giudici supremi hanno confermato la tesi del Fisco, in merito alla legittima tassazione dei compensi ultra-contrattuali e ai premi corrisposti da un'impresa...

Srls, detrazioni e spese da scaricare

Sono titolare di un laboratorio odontotecnico, inquadrato come "impresa artigiana". Non ho dipendenti e sono unico operatore. Posso aprire una Srls? Mi agevolerebbe nello scaricare oneri attualmente limitati, tipo costi legati alla auto (che scarico solo al 20%, mentre i ritiri e le consegne dei lavori le faccio al 100%...).

X
Se vuoi aggiornamenti su Deduzioni fiscali

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy