Deduzioni Fiscali

Formazione, deducibilità per professionisti

Voucher formazione Tra le spese che il professionista con Partita IVA può dedurre ai fini dell’imposta sul reddito ci sono anche quelle di formazione e aggiornamento professionale. In attesa dell'approvazione definitiva del Jobs Act Autonomi (Ddl S.2233-B, recante "Misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l'articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato"), il riferimento legislativo è ancora l’articolo 54, comma 5 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR): “le spese di partecipazione a convegni, congressi e simili o a...

Deduzione affitto immobili in locazione

Taglio tasse Per chi acquista e poi affitta immobili a canone concordato è ancora disponibile la deduzione dal reddito IRPEF del 20% (art. 21 del D.L. n. 133/2014, con istruzioni nel DM 8 settembre 2015, in Gazzetta Ufficiale n. 282/2015), in caso di acquisto, costruzione o ristrutturazione di unità immobiliari da destinare alla locazione. Possono essere portati in deduzione, sempre al 20%, anche gli interessi passivi sui mutui stipulati per l’acquisto delle stesse unità immobiliari. => Locazioni a canone concordato: guida completa Possono beneficiarne le persone fisiche non...

Guida deduzione e detrazione spese di rappresentanza

bilancio La disciplina che regolamenta le spese di pubblicità e di rappresentanza specifica tutta una serie di distinzioni e precisazioni che è necessario applicare ai fini della corretta redazione del bilancio di un’azienda. =>IVA detraibile sugli omaggi aziendali Spese di pubblicità La normativa di riferimento è rappresentata dall’art. 108 del TUIR (Testo unico delle imposte sui redditi), che puntualizza come la pubblicità sia l’attività preordinata alla diffusione del nome e dell’immagine dei prodotti di una determinata azienda presso il pubblico, e si differenzi dalla...

Costi pubblicità deducibili fino a 200mila euro

Spese rappresentanza Deducibilità dei costi applicabile alle spese effettuate in pubblicità fino all'importo massimo di 200mila euro. A chiarire che il Fisco non può opporsi alle deduzioni fiscali applicate da aziende e professionisti per le spese di pubblicità e sponsorizzazione non superiori ai 200.000 euro, purché corrisposte in favore di associazioni sportive dilettantistiche è stata la Corte di Cassazione con la sentenza n. 8981/2017. => Guida deduzione e detrazione spese di rappresentanza Nel caso esaminato l'Agenzia delle Entrate aveva emesso un avviso di accertamento nei confronti di una...

Dichiarazione redditi 2017: detrazioni e deduzioni

Dichiarazione dei redditi Detrazioni, deduzioni, crediti d'imposta e molti altri chiarimenti sulla corretta compilazione della dichiarazione dei redditi 2017 sono contenuti nella circolare che l'Agenzia delle Entrate ha messo a punto insieme alla Consulta Nazionale dei CAF: un documento di prassi che ha l'obiettivo di rispondere a tutti i dubbi che il contribuente o il professionista possono incontrare nel compilare la dichiarazione dei redditi, organizzato in base all'ordine dei quadri del modello 730. => Guida 2017 - Dichiarazione Redditi Persone Fisiche Una vera e propria guida di oltre 300 pagine, che...

Spese rappresentanza e pubblicità sempre detraibli

Spese di rappresentanza Perché le spese di rappresentanza e pubblicità sostenute da professionisti e imprenditori possano essere portate in deduzione è necessario che esse rispondano al principio di inerenza, secondo il quale deve esistere una correlazione imprescindibile tra la spesa sostenuta e il ricavo ottenuto. Tuttavia, secondo una interessante interpretazione della Commissione Tributaria Provinciale di Lucca (sentenza n. 722/2015), i costi pubblicitari sostenuti dal contribuente si considerano sempre inerenti, a meno che non siano state evidentemente eluse delle norme tributarie. => Deducibilità...

Pensione integrativa: i contributi non dedotti

Scadenza In scadenza, il 31 dicembre 2016, l'obbligo da parte dei lavoratori che aderiscono a forme di previdenza complementare, o ai piani individuali pensionistici di tipo assicurativo, di comunicare al fondo di appartenenza i contributi 2015 non dedotti nel 2016 con la dichiarazione dei redditi di quest’anno (730 o Modello UNICO). => Previdenza complementare: mini guida Si tratta di una delle forme per incentivare le adesioni alla previdenza complementare: un'agevolazione fiscale che consiste in una deduzione dei contributi fino ad un massimo 5164.57 euro, tenendo conto di tutti i...

​Agenti di Commercio, noleggio a lungo termine più vantaggioso

Automotive Alzate le soglie di spesa per la deducibilità al 20% dei veicoli utilizzati dagli agenti di commercio nel caso di noleggio a lungo termine di auto e caravan: lo prevede la Legge di Bilancio 2017. Dal prossimo anno potranno portare in deduzione al 20% tali costi fino a un massimo di 5.164,57 euro (rispetto ai precedenti 3.615,20 euro). La novità è contenuta nel comma 37 dell'articolo 1 della legge di bilancio, che va a modificare l'articolo 164, comma 1, lettera b, del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (Decreto Presidente della Repubblica 917/1986). La precedente...

Incentivi commercio ambulanti

Sto acquistando un furgone per svolgere la mia attività di ambulante ed una tenda apribile e richiudibile automaticamente, da installare saldamente sul tettuccio del furgone​.​ Ci sono agevolazioni per l'acquisto del furgone con pagamento mediante finanziaria​? Che documenti occorrono per avere le agevolazioni? Ci sono agevolazioni per l'acquisto​, sempre​ ​mediante finanziamento , della tenda ​(tele-comandata​)​? ​​Che documenti occorrono​?

Pensione integrativa e deducibilità

Sono dipendente di un'azienda del Commercio e aderisco al fondo di categoria. Ho letto che i contributi versati alla previdenza complementare sono interamente deducibili (parte azienda e parte datore di lavoro) dal reddito imponibile IRPEF fino ad un massimo annuo di 5164,57 euro. Mensilmente in busta paga ritrovo l'indicazione delle trattenute a mio carico e del contributo dell'azienda, ma non mi trovo con l'interpretazione della norma. Gli esempi che ho trovato non considerano mai il contributo azienda. Mi aspetterei che l'imponibile IRPEF fosse A-B-C-D dove:  A - reddito...

X
Se vuoi aggiornamenti su Deduzioni fiscali

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy