Legge di Stabilità pronta: bonus bebè e posti di lavoro

Legge di Stabilità al vaglio del Colle: Renzi e Padoan in TV annunciano dal 2015 un bonus bebè per tre anni alle famiglie e 800mila nuove assunzioni da 1200 euro al mese grazie alle agevolazioni sul lavoro.

Legge di Stabilità al Quirinale per la firma del Presidente della repubblica Napolitano: nel frattempo il premier Renzi, ospite di Barbara D’Urso a “Domenica Live”, ha annunciato un bonus bebè triennale per i nuovi nati del 2015, mentre il Ministero Padoan, alle telecamere di “In mezz’ora” di Lucia Annunziata, stimava con le nuove agevolazioni per le assunzioni 800mila nuovi posti di lavoro. Dunque, il testo del Ddl Stabilità 2015 è finalmente pronto per essere discusso dalle Camere. In attesa di leggerlo, vediamo i nuovi dettagli emersi dagli “annunci televisivi”.

Bonus bebè

La misura prevede un sostegno alle famiglie con figli fino a tre anni, con tetto massimo di reddito fino a 90mila euro annui. Nel 2015 il bonus sarà pari a 80 euro, non si conosce l’entità per gli anni seguenti. Per finanziare la misura il governo stanzia 500 milioni di euro.

«Dal prossimo anno gli 80 euro di bonus mensile andranno anche a tutte le mamme, o i papà, per i primi tre anni di vita del loro figlio che nascerà nel 2015 [...] È una misura che non risolve un problema ma è un segnale», ha spiegato il premier.

Assunzioni

Quando alle dichiarazioni di Padoan, si concentrano invece sugli effetti che le misure della manovra sono destinate ad avere sul mercato del lavoro. Fra taglio IRAP sul costo del lavoro e incentivi alle assunzioni a tempo indeterminato effettuate nel 2015 (contributi zero) «potrebbero essere 800mila posti di lavoro a partire dal 2015 per tre anni». Una stima che il ministero non ritiene eccessiva, anzi: «potremmo anche sbagliarci per difetto».  Il ministro ha confermato che le risorse per questa misura assicurano l’agevolazione per stipendi fino a 1.200 euro netti al mese.

=> Legge di Stabilità: tutte le novità

Per le misure a favore dell’occupazione ci sono 1,9 miliardi, ma se non saranno sufficienti «significa che l’economia avrà ripreso» nel senso che ci saranno molte nuove assunzioni. E l’Esecutivo in questo caso non esclude risorse aggiuntive. Detto questo, Padoan si rivolge agli imprenditori: il Paese, fermo da anni, va sbloccato, «ci sono sgravi molto significativi, lo ha detto anche Squinzi (presidente Confindustria, ndr). Adesso investite e create occupazione». E poi l’affondo: C’è «una responsabilità diffusa», «forse anche dei sindacati».

Padoan ha infine risposto alle critiche sull’innalzamento della tassazione sui fondi pensione, difendo l’adeguamento che è «inferiore ad altre categorie» e rapportato «ai livelli medi europei». Il ministro ha espresso infine fiducia nel parere positivo della Commissione UE sulla manovra, atteso per il 29 ottobre: «la Finanziaria di quest’anno è compatta nelle sue componenti e nelle sue cifre globali e così deve rimanere. Altrimenti l’efficacia complessiva viene meno».

X
Se vuoi aggiornamenti su Legge di Stabilità pronta: bonus bebè e posti di lavoro

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy