LinkedIn apre le API… al business

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Da ora in poi sarà possibile integrare LinkedIn in applicativi business e siti web. APi disponibili sul portale Developer.linkedin.com, assieme a widget e alla documentazione

LinkedIn sempre più per aziende 2.0: da oggi potrà essere integrato in applicazioni professionali e siti web grazie al ricco set di API da oggi a disposizione di qualunque sviluppatore. Obiettivo, estendere le funzionalità della piattaforma in ottica business.

LinkedIn è oggi utilizzato da milioni di utenti, essendo uno dei più estesi network professionali a livello globale. L’apertura della API risponde così all’esigenza dei professionisti di rimanere in contatto con la rete LinkedIn anche in altri contesti.

Il portale Developer.linkedin.com offre già la documentazione necessaria all’utilizzo delle API, con supporto alla gestione dello standard aperto OAuth, attraverso cui interagire con i servizi Linkedin utilizzando virtualmente qualsiasi linguaggio o ambiente di sviluppo.

Per un’integrazione ancor più veloce e rapida, il portale offre anche una raccolta di widget, in grado di interfacciarsi con le funzionalità della piattaforma attraverso alcune linee di codice Javascript.

L’annuncio da parte di LinkedIn arriva dopo aver lavorato nei mesi precedenti all’integrazione con una vasta e importante gamma di software particolarmente strategica a livello enterprise, in partnership con compagnie dal calibro di IBM, Microsoft e Blackberry (Research in Motion).

I Video di PMI

Perché i dati dei collegamenti LinkedIn vanno scaricati