SaaS in azienda, soluzione anticrisi: sarà boom

di Noemi Ricci

scritto il

Crescerà di oltre il 40% il mercato del Software-as-a-Service, a dispetto e per merito della crisi economica: le imprese preferiscono sottoscrivere e pagare solo i servizi di cui hanno bisogno

Nonostante la crisi economica stia toccando tutti i settori industriali, Informatica e Telefonia mobile compresi, il mercato SaaS sembra quasi giovare dell’attuale situazione di difficoltà delle imprese,italiane e non.

Secondo recenti studi IDC, infatti, l’adozione nelle imprese di soluzioni Saas segna una crescita di oltre il 40%, superando addirittura le precedenti stime degli analisti che ipotizzavano un incemento di circa il 36%.

Le motivazioni risiederebbero proprio nelle condizioni di ristrettezze economiche delle imprese, le quali sarebbero portate per questo ad acquistare “servizi” in base alle necessità reali e istantanee.

Le soluzioni SaaS e on-demand sembrano essere la risposta migliore a questa esigenza, permettendo alle aziende di sottoscrivere solo i servizi di cui hanno bisogno al momento e pagare solo per ciò che realmente si utilizza.

Così, offrendo alle imprese una valida alternativa alle licenze software tradizionali, a dispetto di un’economia globale in seria difficoltà, vi sono realtà come Central Desktop che fanno registrare una crescita addirittura del 150%, triplicando la sua forza lavoro.

Non è a caso che, oltre a palyer storici come SAP anche IBM stia puntando su questo settore seppur con focus diversi, e lo fa ad esempio con LotusLive, capace di sfidare Google e Microsoft sul fronte SaaS.

I Video di PMI

Video su Facebook: impariamo dai più bravi