Professionisti: cedolare secca e detrazioni

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Chiara chiede

Sono in affitto ed il padrone di casa applica la cedolare secca. Usando l’immobile come ufficio posso farmi rifare il contratto e scaricare le spese? Il proprietario potrà ancora usufruire della cedolare secca? Essendo io nel regime dei minimi potrei scaricare il costo dell’affitto?

Barbara Weisz risponde

E’ senz’altro possibile cambiare il contratto di affitto, naturalmente con l’accordo di entrambe le parti (ci sono procedure previste per la revoca). Nel caso, però, il proprietario non potrà continuare ad applicare la cedolare secca. La legge (articolo 3 dlgs 23/2011) prevede che si possa applicare solo agli immobili ad uso abitativo.

La manovra 2019 ha ampliato il raggio d’azione ad altri contratti di locazione, che però dovrebbero ricadere nella categoria C/1 (negozi). Quindi, direi che gli uffici sono esclusi (a meno che non siano anche abitazione).

=> Legge di Bilancio 2019: misure tributarie immobili

Per quanto riguarda l’ultima domanda, temo che la risposta sia negativa: il regime forfettario non prevede la possibilità di effettuare detrazioni. Mi spiego meglio: dai ricavi da partita IVA non può scaricare niente. Si possono solo dedurre icontributi previdenziali,

L’imponibile si determina applicando al fatturato il coefficiente relativo alla sua attività.