Virtualizzazione Mac: Parallels Desktop 4.0 apre a Windows

di Noemi Ricci

scritto il

Rilasciato Parallels Desktop 4.0: tra le novità, più velocità, meno consumo di risorse e supporto per DirectX 9, DirectX Pixel Shader 2.0 e OpenGL 2.0, più integrazione di Windows e altri OS

Giunge alla sua quarta edizione il popolare ambiente per la virtualizzazione di sistemi operativi su Mac, Parallels Desktop.

Tra le 50 novità di Parallels Desktop 4.0, spiccano la maggiore velocità (fino al 50%), il minor consumo di risorse (-15/30%) e il supporto per DirectX 9, DirectX Pixel Shader 2.0 e OpenGL 2.0 per performance migliori utilizzando Windows con applicazioni grafiche.

Tra le altre funzionalità citiamo l’eliminazione della scelta del sistema operativo su cui utilizzare un dispositivo USB, precedentemente richiesta ogni qualvolta si inseriva; l’opzione per salvare lo stato del sistema operativo a tempi regolari; la presenza di una modalità sicura per rendere reversibili le modifiche effettuate al sistema operativo virtualizzato; la possibiltà di far girare Windows in background, monitorando in una piccola finestra lo stato dei processi.

I futuri sviluppi di Parallels prevedono la gestione di un ambiente virtualizzato a distanza via iPhone.

Il pacchetto – dal costo di 79.99 dollari per chi lo scarica per la prima volta – comprende le applicazioni Kaspersky Antivirus, Acronis True Image Home backup e Acronis Disk Director Suite.

Il costo per l’aggiornamento è invece di 39.99 dollari tranne per chi ha comprato Parallels 3.0 dal primo settembre 2008, che può richiedere l’aggiornamento gratuitamente.