Vivimobile: il business secondo Microsoft

di Redazione PMI.it

scritto il

La casa di Redmond rilancia il suo Windows Mobile 6 con una campagna a tutto tondo, pensata per i manager in mobilità. Senza timore di rivali...

Al via in grande stile la campagna pubblicitaria (da 12 milioni di euro) per la promozione italiana di Windows Mobile 6 di Microsoft, il sistema operativo per smartphone multitask ideali per il lavoro in mobilità.

La campagna – ripartita nei canali stampa, affissioni e web – è supportata dal sito internet
www.vivimobile.it e si articola su tre concetti chiave: semplicità d’uso (‘Dove vuoi lavorare oggi?’, ‘Cambia l’ufficio, non quello che fai’); maggiore produttività (‘Apri un file in ascensore, lo modifichi in metrò e lo invii prima del decollo’), piena connettività (‘Puoi navigare, chattare e scrivere… Ah già puoi anche telefonare’).

A rafforzare la nuova campagna promozionale anche le dichiarazioni odierne rilasciate dal numero uno della casa di Redmond, Steve Balmer, che ha sostenuto apertamente di non temere affatto la competizione con Google nel settore.

Questo anche perchè Windows Mobile 6, punta di diamante in casa Microsoft, funge da complemento a Windows Live, suite convergente a metà fra mondo dei software clients e dei servizi online.

A confermare le buone prospettive per le soluzioni di Mountain View è stato anche Kevin Turner, COO della società: «Windows Mobile è al centro della nostra strategia: nel 2009 ci saranno quasi 900 milioni di mobile worker e noi siamo pronti a dire la nostra in questo mercato».

I numeri presentati da Turner parlano chiaro: Microsoft collabora con 160 operatori telefonici, 48 produttori di terminali e conta un miliardo circa di utenti mobili in tutto il mondo. Inoltre, Windows Mobile 6 vanta oggi uno share di mercato del 14%, insidiando le quote di RIM (Blackberry) e Symbian (soprattutto Nokia).

Intanto, in attesa della versione 6.1 di Windows Mobile (probabilmente presentata al prossimo Mobile Congress 2008 di Barcellona), l’attuale piattaforma disponibile in 55 paesi sembra garantire già funzionalità performanti, con 18mila applicazioni specifiche ed un’interfaccia del tutto identica a quella pc, a garanzia di una navigazione agile ed intuitiva.
Fra l’altro, l’ultima interfaccia messa a punto da Microsoft, nome in codice ‘Neo‘, ha già ottenuto buoni riscontri: inaugurata sullo smartphone T-Mobile Shadow di HTC (Juno), molto presto sarà disponibile anche per i nuovi device HTC, Palm, Toshiba, Asus e Samsung.