iSites GenWi: apps per Android e iPhone fai da te

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

La piattaforma iSites di GenWioffre strumenti semplici ed economici per sviluppare applicativi per Android e iPhone, offrendo anche alle piccole aziende la possibilità di "mordere" il mercato mobile

Pmi in cerca di nuovi business? La piattaforma iSites di GenWi forse è una risposta: attraverso una struttura basata sul Web, offre strumenti per creare con facilità applicativi mobili semplici ma funzionali, senza richiedere competenze a livello di programmazione o dover investire ingenti somme di denaro.

La piattaforma iSites gestisce due tipologie di applicativi: Web Apps (o Instant Apps, come chiamate nel linguaggio di GenWi) e Native Apps. Le prime si possono paragonare a siti Web in miniatura, con una URL specifica, pensati espressamente per gli smartphone e consultabili via Internet. Le seconde girano invece direttamente all’interno dei dispositivi mobili.

Le Web Apps sono al momento compatibili solamente con iPhone e iPod Touch (presto anche iPad ed Android) e risultano virtualmente indistinguibili dalle applicazioni sviluppate in maniera nativa dal punto di vista estetico e funzionale, seppure richiedano una connessione Web per poter essere consultate.

Le possibilità creativa sono correlate alla tipologia di abbonamento sottoscritto. Per 25$ al mese si possono creare Web Apps e Native Apps per Android; anche per iOS con 49$. L’abbonamento Pro prevede 99$ di spesa mensile la possibilità di usufruire di Local Ads e Coupons, notifica push e supporto tecnico.

Il settore mobile diventa sempre più importante per il business e sempre più attività, anche piccole, si stanno rendendo conto dell’importanza di entrare in questo mercato. Le applicazioni sviluppate con iSites possono essere distribuite all’interno di Android Market o Apple Store, previa creazione di un developer account.