Intel: le nuove CPU Atom e Moorestown

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Nel corso dell'Intel Developer Forum di Pechino, il colosso di Santa Clara ha presentato due nuovi processori della famiglia Atom (Z550 e Z515) e il primo esemplare di processore Moorestown

Dal Intel Developer Forum (IDF) di Pechino, il colosso di Santa Clara ha presentato due nuovi processori Atom – i modelli Z550 e Z515 – nonché di mostrare il primo esemplare di processore Moorestown, vero punto di svolta per l’evoluzione di tale famiglia di CPU.

Il modello Atom Z550 opera a 2GHz – si tratta del primo modello della famiglia a raggiungere tale frequenza – e utilizza la tecnologia Hyperthreading per simulare un sistema dual core, garantendo comunque un consumo pari a 2,4W, la stessa potenza dell’attuale modello a 1,86GHz.

Il modello Atom Z515 funziona invece alla frequenza di 800MHz con un consumo di appena 0,65W ma può avvalersi del supporto alla Burst Performance Technology; si tratta di una tecnologia che permette di aumentare in caso di necessità il clock della CPU sino a 1,2Ghz, pur portando il consumo a 1,4W.

Il Forum è stato inoltre l’occasione per Intel di mostrare in anteprima al pubblico un esemplare del processore al momento noto con il nome in codice Moorestown e che rappresenterebbe la prossima svolta evolutiva delle CPU Atom.

Tra le nuove caratteristiche si segnala una riduzione del consumo in inattività 10 volte superiore rispetto all’attuale soluzione, ottenuta in gran parte grazie al processo produttivo a 45nm e una riduzione dell’ingombro dell’intera piattaforma grazie all’integrazione con il core grafico e il controller della memoria.

Le CPU Moorestown sono infatti state progettate espressamente per i Mobile Internet Devices (MID), apparecchi nei quali l’efficienza deve essere necessariamente accoppiata ad ingombri estremamente contenuti, ma potrebbero essere sfruttate anche all’interno di apparecchi mobile quali gli smartphone.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay