UMPC 3G per la mobilità aziendale

di Noemi Ricci

scritto il

Disponibile anche in Italia il nuovo Umpc di Fares con connettività UmtsHsdpa, per professionisti in completa mobilità

Il mercato degli Ultra Mobile PC (UMPC) è in costante crescita, così come l’interesse verso questo tipo di dispositivi da parte del mercato enterprise.

La capacità di unire dimensioni ridotte di un palmare con funzioni di notebook, rende gli UMPC dei veri e propri computer tascabili, adatti anche alle esigenze di affidabilità, autonomia e mobilità di un utilizzo professionale outdoor.

Rispondendo a questa crescente richiesta, Fares ha annunciato l’arrivo anche in Italia dell’Ultra Mobile PC OQO e2. Il prodotto nasce dalla collaborazione con l’americana OQO, società leader nella progettazione di mini computer portatili.

Con un peso di 440 grammi e la dimensione di una mano, il nuovo OQO e2 è il più piccolo UMPC attualmente presente sul mercato.

In generale, la mobilità del terminale è garantita dalla presenza del chip wireless con standard 802.11a/b/g, della tecnologia Bluetooth 2.0 integrata e, novità dell’ultima versione, del modulo Umts/Hsdpa.

L’OQO e2 – che monta sistema operativo Windows XP o Vista – utilizza piattaforma VIA C7M ULV da 1,6 GHz, ha memoria da 1GB e hard disk fino a 120 GB. Inoltre tra le uscite audio-video include l’HDMI per collegamento a monitor ad alta risoluzione. Fares rende inoltre disponibile anche la versione con memoria allo stato solido (SSD) e batteria a doppia capacità.