Quando “Mobile” vuol dire “Business”

di Redazione PMI.it

scritto il

Studi di mercato confermano il momento positivo per le applicazioni wireless aziendali, declinate oggi in nuove soluzioni verticali. Ad emergere, il marketing mobile

La crescita esponenziale che negli ultimi dieci anni ha interessato il mercato delle applicazioni business mobili conferma l’efficacia delle soluzioni wireless per la gestione dei dati aziendali e, più in generale, l’incremento delle performance nelle attività professionali ad esse associate.

Nel 2007 i volumi di questo mercato sono cresciuti del 50%, secondo le rilevazioni in-Stat ma, considerata la sua graduale saturazione, tale indice è destinato a decrescere leggermente entro fine 2008, per assestarsi a quota 44%. Resta un ottimo risultato, che evidenzia il consolidamento di una tendenza nata per restare.

Lo scenario statunitense degli ultimi dodici mesi è molto rappresentativo: nel 2007 le applicazioni dati ad uso business sono cresciute dal 75% al 94%, con una presenza costante dei terminali smartphone (+34%).

Dopo un primo boom di soluzioni wireless orizzontali (accesso web, email, instant messaging e personal information management), la domanda aziendale si sta ora focalizzando su quelle di tipo verticale.

Tra le nuove declinazioni del mobile business spicca anche l’m-marketing. A sottolinearlo è un altro studio, questa volta a firma ABI Research. Con il crescente utilizzo di applicazioni mobili fra i consumatori, anche l’industria si è concentrata sullo sviluppo di servizi e piattaforme per la ricerca mobile sponsorizzata. Nel suo complesso, il mercato del mobile marketing è stimato in forte crescita, passando da 1,8 mld del 2007 a ben 24 mld nel 2013.

« La tendenza registrata negli ultimi dodici mesi è stata l’integrazione del mobile marketing nelle campagne pubblicitarie cross-mediali», ha dichiarato Michael Wolf, direttore della ricerca in ABI research, secondo cui il canale mobile riesce a raggiungere con successo consumatori e clienti in virtù della natura targettizzata dei suoi contenuti.

I Video di PMI

Come scegliere il contenuto giusto sui social