Tratto dallo speciale:

Cisco Jabber: collaborazione desktop, mobile e video

di Cristiano Guarco

scritto il

La piattaforma collaborativa Cisco Jabber per Desktop e Mobile risponde all'esigenza di poter lavorare su qualunque dispositivo, con soluzioni integrate di comunicazione unificata.

Per semplificare la collaborazione professionale Cisco offre agli utenti business l’applicazione di Unified Communication per Desktop e Mobile (smartphone e tablet) Jabber.  La piattaforma consente un’esperienza d’uso ampia e flessibile,  permettendo di scegliere indifferentemente tra instant messaging, voce, video in alta definizione, presenza,  conferenza, voicemail con interfaccia visiva e condivisione destkop.

Basandosi sull’ampio portfolio per Android, iOs, Mac, BlackBerry e tablet Cisco Cius, con Cisco Jabber è possibile collaborare tramite i sistemi operativi più diffusi senza limitazioni. Jabber è disponibile anche per iPad e sistemi Windows.

Jabber per  iPad fornisce un’esperienza che si basa su Jabber Video per TelePresence (protocolli H264, XMPP e SIP) e le applicazioni destkop, senza limitazioni di sorta per le funzionalità di comunicazione e collaborazione.

Jabber per Windows prevede invece un client unificato, in modo che l’utente abbia un singolo punto di accesso all’ampia gamma di strumenti, tra cui la condivisione desktop oltre a servizi standard video, voce, IM, conferenza e voicemail. Cisco ha lavorato sull’interfaccia utente, migliorandola per intuitività nell’accesso alle diverse forme di comunicazione, oltre all’integrazione completa in Microsoft Office. Il motore video è potenziato per fornire una qualità HD in standard H264 su computer con processore almeno dual-core, riducendo al tempo stesso il consumo di banda larga.

Cisco sta inoltre lavorando sull’integrazione nativa tra Jabber e TelePresence, per consentirne l’attivazione di una sessione da parte degli utenti mobili sia in ufficio sia in movimento. Come spiegato da Michele Dalmazzoni, Collaboration Leader Italy di Cisco, “Oggi chi lavora vuole poter scegliere come e dove farlo, inclusa la possibilità di accedere ad un’ampia gamma di soluzioni integrate di collaborazione ed endpoint interoperabili”.

“Di conseguenza, i manager IT stanno cercando di fornire opzioni sicure di classe enterprise che permettano ai dipendenti di interagire tramite un’ampia gamma di strumenti, sia in sale dedicate di telepresenza sia attraverso PC, Mac, tablet o smartphone – e qualsiasi endpoint basato su standard internamente e tra le organizzazioni.”

Oltre a Jabber, Cisco propone anche il nuovo sistema immersivo a tre schermi TX9000, che combina esperienza di telepresenza e strumenti di collaborazione avanzata e condivisione dei contenuti: si basa sull’ampio portfolio di endpoint Cisco, che va da soluzioni per le sale riunioni a quelle per destkop e a breve anche mobile.

Il sistema prevede una configurazione ottimizzata per la videocamera che migliora il contatto visivo con i partecipanti, insieme al supporto del video Full HD a 60 frame al secondo, con una condivisione dei dati sempre a una risoluzione di 1080p ma con il refresh video che passa a 30 fps. Troviamo anche un’interfaccia utente semplificata e unificata con tutto il portfolio di prodotti di collaborazione Cisco.

Il sistema TX9000 richiede inoltre il 20% in meno di larghezza di banda, con costi inferiori anche per l’installazione da parte dei partner.