USB 3.0 alla riscossa: la tecnologia – 2

di Angela Rossoni

scritto il

La nuova versione dello standard USB, attesa da anni, sta prendendo rapidamente piede in molte applicazioni IT, soprattutto nei sistemi di storage

Caratteristiche della tecnologia

Il protocollo USB 3.0 è pienamente compatibile con le versioni precedenti della tecnologia USB, ma offre prestazioni superiori di un fattore 10 e consumi significativamente inferiori.  Le specifiche USB 3.0 fanno uso di due coppie di connessioni differenziali per la modalità SuperSpeed, che presenta una banda di circa 5Gbps e supporta la trasmissione dati simultanea in entrambe le direzioni.

Trasferimento dati

SuperSpeed USB o USB 3.0 prevede un velocità di trasferimento dati pari a 4,8 Gb/S (ovvero 600MB/s teorici), una velocità 10 volte superiore rispetto al protocollo USB 2.0 (noto anche come HighSpeed USB). La velocità reale stimata dell'interfaccia è di 3,2Gbit/s, ovvero 400MB/s.

Gestione dell’alimentazione

Il nuovo standard prevede inoltre alcune funzioni avanzate di gestione dell’alimentazione, come le funzioni di stand by e il supporto da 1 a 6 unità di carico (una in più rispetto al protocollo USB 2.0), con un valore massimo di corrente di 150 mA per ciascuna, per un totale di 900 mA, e con una tensione compresa fra 2V e 4V.

Lunghezza dei cavi

USB 3.0 non definisce le lunghezze dei cavi. In teoria sono supportati cavi di qualsiasi lunghezza, purché soddisfino i requisiti definiti nella specifica. Tuttavia, secondo alcune stime, la lunghezza massima è limitata a 3 m, se si vuole sfruttare appieno la funzione SuperSpeed senza osservare alcun degrado nelle prestazioni.