Tratto dallo speciale:

Medici e operatori sanitari: boom di POS

di Redazione PMI.it

scritto il

Le detrazioni fiscali sulle spese mediche 2020 pagate con strumenti tracciabili incentiva la diffusione dei pagamenti cashless.

La Legge di Bilancio 2020 ha introdotto la detrazione fiscale del 19% per le spese sanitarie effettuate con strumenti “tracciabili”, quindi pagate utilizzando non denaro contante ma carte di credito, bancomat, bonifici bancari o postali e assegni.

Questa modalità di pagamento rappresenterà un requisito di validità per le strutture private non convenzionate, mentre per le strutture pubbliche e quelle private “convenzionate” con il SSN e per le spese relative a farmaci, dispositivi medici o protesi, sarà possibile accedere alle detrazioni anche pagando in contanti.

Una novità che ha subito avuto ripercussioni positive nel settore medico: secondo SumUp, la fintech britannica specializzata in pagamenti digitali, solo nell’ultimo mese si è registrato un aumento del 400% di richieste per l’acquisto dei lettori di carte SumUp da parte di medici, specialisti e operatori sanitari – dai farmacisti agli infermieri, dagli ortodontisti agli psicologi.

L’introduzione di detrazioni incentiva la diffusione dei pagamenti cashless e questo picco che abbiamo registrato ne è la prova – dichiara Marc Alexander Christ Co-Founder SumUp.

=> SumUp Card: pagamenti business più facili

L’ENPAP e l’ENPAM prevedono una serie di convenzioni con SumUp, in modo da permettere agli iscritti di garantire ai pazienti la possibilità di usufruire di incentivi e detrazioni fiscali. SumUp, infatti, offre una soluzione rapida e veloce per permettere ai pazienti di pagare cashless anche durante le visite a domicilio.

Collegandosi tramite bluetooth a uno smartphone o tablet con connessione 3G, i lettori di carte SumUp Air possono accettare ovunque pagamenti con carte di credito e debito (sia chip&pin che contactless), Apple Pay e Google Pay, senza doversi dotare di apparecchiatura POS tradizionale e soprattutto senza tariffe nascoste, abbonamenti, canoni mensili, costi d’installazione o la necessità di legarsi ad una banca specifica.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay