Motorola Droid Pro: form factor in stile BlackBerry

di Marco Mattioli

scritto il

Nuovo smartphone basato su Android e dotato di una pratica tastiera estesa

Android è il sistema operativo mobile che sta riscuotendo il maggior successo nel panorama internazionale, risultando sempre più apprezzato anche in ambiti professionali.

Tra gli aspetti considerati più convincenti dall’utenza si evidenziano l’ampia personalizzazione, l’efficace multitasking, la snellezza operativa e il vasto insieme di applicazioni e servizi disponibili. Le principali aziende costruttrici si dedicano costantemente allo sviluppo di nuovi progetti per dare alla luce smartphone dalle caratteristiche in rapida evoluzione.

Motorola Droid Pro si evidenzia per il form factor che richiama quello solitamente proposto da RIM con la linea BlackBerry. Sotto il touchscreen capacitivo ampio 3,1 pollici con risoluzione di 320×480 punti è infatti presente una pratica e comoda tastiera estesa di tipo QWERTY, utile per agevolare la scrittura di messaggi e note di vario genere. Nonostante questa scelta progettuale, dimensioni e peso appaiono abbastanza contenuti: 61 x 119 x 11,7 millimetri per 134 grammi.

Il processore da 1 GHZ, 512 MB di RAM e 2 GB di memoria interna (espandibile con schede in standard microSD), costituiscono elementi in grado di rendere elevate le prestazioni complessive di sistema, potendo anche installare numerose applicazioni aggiuntive.

La fotocamera offre la risoluzione di 5 megapixel ed è dotata di autofocus, zoom digitale e doppio flash LED per migliorare le foto scattate in ambienti scarsamente illuminati. Per quanto concerne la connettività si può contare sui moduli quadribanda GSM e GPRS da 800/900/1800/1900 MHz, HSPA, WiFi e Bluetooth.

Il ricevitore GPS si abbina perfettamente alla funzionalità di navigazione prevista da Google Maps e si apprezza anche l’opzione per l’annuncio tramite sintesi vocale delle indicazioni stradali da seguire, inclusi i nomi delle vie nelle quali immettersi. L’interfaccia è l’ormai collaudata Motoblur, studiata per rendere più amichevole le operazioni dell’utente in riferimento a menù di sistema e applicazioni principali.

Tra quest’ultime si segnala la ricca suite di Google comprendente fra le altre Gmail, calendario, contatti, ricerca veloce e l’immancabile YouTube. Per restare al software, il browser spicca per l’agilità con la quale carica le pagine e per l’ottima compatibilità con i principali contenuti web, grazie anche alla compatibilità con Adobe Flash Player 10. La batteria agli ioni di litio ha la capacità di 1.420 mAh e consente di raggiungere con una ricarica sino 480 minuti in conversazione e 330 ore in standby, riuscendo perciò a coprire un’intera giornata di lavoro.

Motorola Droid Pro può dunque essere preso in considerazione da chi desideri uno smartphone con tastiera estesa integrata senza rinunciare a compattezza e immediatezza d’uso.

I Video di PMI