Cisco: condividere progetti e conoscenze

di Paolo Iasevoli

scritto il

Un'altra acquisizione rivela la rotta tracciata dal colosso californiano: con WebEx l'obiettivo sono le social network arricchite con videoconferenze

3.2 milioni di dollari: questa la cifra sborsata oggi da Cisco per acquisire WebEx, società specializzata nei software di videoconferenza per le PMI.

La mossa del colosso di San Francisco si inscrive in un più ampio programma che dovrebbe portarla nel vivo del business 2.0, con lo sviluppo di servizi e prodotti incentrati sulla collaborazione degli utenti.

L’annuncio segue infatti la recente acquisizione di 5 Across, attiva nel settore dei social network. Non ci sono dubbi che le due operazioni siano strettamente correlate.

Infatti le soluzioni di WebEx, oltre alla possibilità di effettuare videoconferenze, consentono agli utenti di condividere documenti e postazioni di lavoro. Si tratta di applicazioni pensate esplicitamente per le PMI, essendo fruibili tramite web e quindi poco esose in termini di risorse hardware.

Una volta integrate queste caratteristiche in un social network di dipendenti, il risultato sarà una community in grado di comunicare sia tramite forum e chat sia tramite video e soprattutto in grado di collaborare ai progetti di lavoro.