Tratto dallo speciale:

Internet in viaggio, di scena il satellite

di Chiara Bolognini

scritto il

Internet in piena mobilità per lavorare "on the road": nel corso della tre giorni romana del SatExpo Europe, presentate interessanti novità per l'internet sui mezzi di trasporto

Satelliti, ICT e connettività al servizio degli utenti e delle aziende: questi i temi caldi del SatExpo Europe, il Salone internazionale quest’anno ospitato a Roma, presenti 12 Paesi, aziende europee e agenzie spaziali italiana Asi ed europea Esa.

Di particolare interesse, anche le novità di tipo networking: collegamenti internet a bordo di qualsiasi mezzo di trasporto e in ogni luogo.

Per gli utenti business che necessitano di una copertura internet continua e sicura, Sat Expo ha fornito delle utili informazioni su quanto ci attende da qi ai prossimi mesi.

Per i treni ad alta velocità, a bordo dei quali presto sarà permesso a chi viaggia di collegarsi in rete, apripista è la Francia, dove i primi Tgv stanno completando la sperimentazione, grazie ad antenne costruite in Italia. L’esperimento è partito sulla linea Parigi-Strasburgo, e il servizio dovrebbe poi estendersi ai collegamenti con Zurigo, Monaco di Baviera e Francoforte.

La Francia ha investito 20 milioni di euro nel programma che farebbe di Sncf, la prima azienda ferroviaria capace di offrire il servizio senza interruzioni in galleria o all’entrata nelle stazioni. Accedere alla connessione costeràtre euro e i megabit da ripartire tra gli utenti del treno sono 1,5.

Se verrà dimostrata la convenienza economica del progetto, il servizio si estenderà ai 52 treni della rete Tgv ad Est, entro l’inizio del 2009. Per la copertura totale (400 treni) bisogneràaspettare quattro anni: il costo previsto è di 80 milioni di euro.

In Italia, nell’ambito del progetto FIFTH (Fast Internet on Fast Train Hosts), dovrebbe invece essere attivata in breve tempo, a partire dai treni di classe Eurostar Italia, la connettività Internet grazie ad un collegamento satellitare bidirezionale ad alta velocità.

La soluzione, sviluppata da Tele Sistemi Ferroviari provvede infatti, sempre automaticamente e utilizzando una qualsiasi delle connessioni disponibili verso i sistemi di terra, di mantenere aggiornati i contenuti dei server applicativi di bordo con la frequenza richiesta dall’applicazione stessa (ogni minuto, giorno, settimana …): le applicazioni sono quindi sempre disponibili con i dati più recenti a disposizione.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso